menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La struttura sportiva a Castromediano.

La struttura sportiva a Castromediano.

Viola Daspo per vedere la partita: nuovi guai per l’ex dirigente del Cavallino

Il 40enne del luogo è stato sorpreso dai militari e ristretto ai domiciliari. Giudicato per direttissima è stato rimesso in libertà

CAVALLNO – Viola il Daspo al quale era stato sottoposto per andare a vedere un’altra partita, quella del figlio: nuovi guai per Gianluca Fiorentino, 40enne di Cavallino ed ex dirigente dell'Atletico Cavallino, fermato nelle ultime ore dai carabinieri della stazione locale all’intFIORENTINO GIANLUCA - Copia-2erno della struttura sportiva “Kick off” a Castromediano, la frazione del comune messapico.

Ristretto ai domiciliari e poi giudicato per direttissima nel corso della mattinata, è stato rimesso in libertà dopo la convalida dell'arresto. E' andato a dibattimento, che si terrà il 6 dicembre.

Tutto è cominciato quando i militari dell’Arma lo hanno trovato nei pressi del campo, dove si stava per svolgere il campionato regionale giovanissimi tra il team dei giovani atleti leccesi e quelli del Nardò. La misura precedente era scattata nel 2016 quando Fiorentino fu denunciato, per aver aggredito verbalmente l'arbitro durante la partita  contro lo Spartak Lecce.

Ma il 40enne non sarebbe dovuto essere lì, per via di un vecchio provvedimento che gli vietava di accedere alle manifestazioni sportive. Sottoposto inizialmente alla misura dei domiciliari, è stato appunto rimesso in libertà, in attesa di giudizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento