Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Viola gli obblighi dell'autorità giudiziaria, presunto estorsore ritorna in carcere

Cosimo Giovanni Vangeli, 55enne, era stato arrestato all'inizio del mese, per aver cercato di sottrarre una somma di quasi 2mila euro ad un commerciante. Questa mattina i militari l'hanno ricondotto in carcere per varie violazioni

 

COPERTINO – Era stato destinato ai domiciliari, dopo la convalida dell’arresto, dovuto ad un recente caso di presunta estorsione. Ora, per Cosimo Giovanni Vangeli, 55enne di Copertino, si riaprono le porte del carcere di Lecce. Questa mattina, infatti, i carabinieri della tenenza locale l’hanno condotto a Borgo San Nicola, su ordine dell’autorità giudiziaria. In pochi giorni, Vangeli avrebbe violato, in più circostanze, le prescrizioni imposte precedentemente alle manette, scattate ultimamente.

VANGELI(3)-2-2-2Il primo arresto dell’uomo risale giusto all’inizio del mese, quando i militari l’hanno incastrato, dopo le minacce subite da un commerciante 45enne del settore dei generi alimentari. Secondo le accuse, Vangeli avrebbe tentato di estorcergli mille e 800 euro. E’ nata proprio da una denuncia del commerciante l’indagine dei carabinieri, che, assieme a lui, hanno teso una trappola all’uomo.

All'appuntamento per la consegna del denaro, infatti, si sono presentati tutti quanti assieme e ai polsi di Giovanni Cosimo Vangeli, il cui nome è ampiamente noto alle cronache, anche per i suoi precedenti per associazione di tipo mafioso sono scattate ancora una volta le manette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola gli obblighi dell'autorità giudiziaria, presunto estorsore ritorna in carcere

LeccePrima è in caricamento