Cronaca Ugento

Viola gli obblighi, i carabinieri segnalano e il gip lo rispedisce in carcere

Tolto il beneficio dei domiciliari per Vincenzo Minicozzi, 28enne di Ugento, già coinvolto in varie rapine nel basso Salento

UGENTO – Finisce di nuovo nei guai Vincenzo Minicozzi, 28enne di Ugento, coinvolto in passato, fra l’altro, e insieme ad altri, per un procedimento riguardante più rapine compiute nel basso Salento.

I carabinieri della stazione di Ugento, nell’ambito di controlli ai soggetti sottoposti a speciali misure, hanno constatato che, sebbene fosse ai arresti domiciliari con un permesso di uscire per svolgere un’attività lavorativa, avrebbe violato più volte le prescrizioni, in spregio a qualsiasi regola.

Il 20 giugno scorso Minicozzi è stato fermato alla guida di un motociclo privo di copertura assicurativa. Il giovane non aveva nemmeno la patente. Il 5 luglio, invece, è stato sottoposto a un controllo, trovandosi in una località diversa rispetto a quella in cui era autorizzato a lavorare, non rispettando l’obbligo di utilizzare gli itinerari più brevi per gli spostamenti.

MINICOZZI Vincenzo-2Le inosservanze segnalate dai carabinieri hanno portato il 21 luglio all’emissione di un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare, firmata dall’ufficio del gip del Tribunale di Lecce. Nel provvedimento di custodia cautelare in carcere emerge che avrebbe dimostrato disprezzo per le prescrizioni imposte, unito a un atteggiamento di palese mancanza di comprensione per ciò che riguarda la concessione di una misura alternativa alla detenzione. Un beneficio che gli è stato quindi tolto. Arrestato, è così finito in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viola gli obblighi, i carabinieri segnalano e il gip lo rispedisce in carcere

LeccePrima è in caricamento