Violentata dal padre e dal cugino, la presunta vittima conferma le accuse

Una ricostruzione dettagliata fatta in sede di incidente probatorio dinanzi al gip. La vittima, una ragazza di un paese della provincia

LECCE – Un lungo racconto per confermare la sofferenza subita per circa due anni. Un inferno fatto di molestie e abusi sessuali per mano dal padre e del cugino. Una ricostruzione dettagliata fatta in sede di incidente probatorio dinanzi al gip. La vittima, una ragazza originaria di un paese a una ventina di chilometri da Lecce, ha risposto alle domande degli inquirenti e dei legali dei suoi presunti carnefici, gli avvocati Michelangelo Gorgoni e Donato Sabetta. Elementi che sono andati ad arricchire l’impianto accusatorio.

A dare avvio alle indagini la denuncia di un medico, che riportò le ferite che la ragazza si era auto inferta. Da lì, attraverso il lavoro del Tribunale per i minorenni e della Squadra mobile, è emerso un presunto caso di abusi commessi all’interno del nucleo famigliare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti contestati fanno riferimento agli anni tra il 2012 ed il 2014. Il padre e il cugino della ragazza avrebbero abusato di lei in due diverse località. Accuse gravi che potrebbero portare al rinvio a giudizio dei due indagati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento