Cronaca

Abusi sessuali la notte di Natale, chiuse le indagini su due giovani

Sono due gli avvisi di conclusione delle indagini preliminari notificati dalla Procura ordinaria e da quella minorile, per il presunto stupro compiuto la sera di Natale del 2010 ai danni di una 14enne del basso Salento

Il Tribunale di Lecce

 

LECCE – Avrebbero aggredito e tentato di violentare una ragazzina poco più che 14enne, trasformando la notte di Natale del 2010 in un vero incubo. A distanza di circa di un anno la Procura della Repubblica e quella per i minorenni hanno chiuso le indagini preliminari sulla triste vicenda. Due gli avvisi notificati ad altrettanti indagati, uno maggiorenne, di 24 anni, e l'altro minorenne, entrambi di Taurisano. A condurre l'inchiesta, avviata dopo la querela presentata dai genitori della giovanissima presunta vittima, il sostituto procuratore Stefania Mininni e il procuratore del tribunale dei minori Maria Cristina Rizzo.

I fatti, come detto, fanno riferimento alla sera di Natale del 2010, quando la presunta vittima si trovava a casa di amici. Secondo l’ipotesi accusatoria i due indagati, approfittando del fatto che la ragazza era ubriaca, l’avrebbero trascinata sul pianerottolo dell’abitazione in cui si trovavano, l’avrebbero denudata per poi provare ad abusare della 14enne del basso Salento. A vanificare il tentativo di stupro dei due amici sarebbe stata la reazione della giovanissima presunta vittima, che nel divincolarsi avrebbe riportato anche ecchimosi sul collo e graffi sulle gambe.

Il tentato abuso sarebbe poi stato confermato parzialmente dalla ragazzina nel corso dell'incidente probatorio che si è tenuto a ottobre scorso. Ora i due indagati, assistiti dagli avvocati Luca Puce, Luigi Rella e Mario Urso, hanno 20 giorni per chiedere di essere interrogati o per presentare eventuali memorie prima che la Procura decida se chiederne o meno il rinvio a giudizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi sessuali la notte di Natale, chiuse le indagini su due giovani

LeccePrima è in caricamento