Violenze sessuali su tre bambini: a processo il nonno

Al vaglio del giudice l’istanza del 71enne di essere giudicato col rito abbreviato. Gli episodi accertati dall’inchiesta abbracciano un periodo che va dal 2005 al 2010. Vittime, un bambino di 5 anni e due ragazzine, di 12 e 13 anni

LECCE - Avrebbe violato la loro innocenza, quella dei suoi nipoti, un maschietto di 5 anni e due ragazzine di 12 e 13 anni (all’epoca dei fatti), approfittando del momento dei riposini pomeridiani nel suo letto matrimoniale, o mentre guardavano la tv sul divano, trovando anche come scusa, col più piccolo, che quei gesti servivano a migliorare le sue condizioni di salute. Ora quest’uomo di 71 anni (rispetto al quale omettiamo generalità e luogo d’origine per tutelare l’identità dei bambini), è in carcere e dovrà rispondere delle sue azioni in un processo che potrebbe celebrarsi col rito abbreviato. Sarà il giudice Sergio Tosi, venerdì, a valutare l’istanza di rito alternativo presentata dall’uomo, attraverso il suo avvocato, in seguito al decreto di giudizio immediato che gli era stato notificato nelle scorse settimane.

Sono gravissime le accuse mosse all’anziano, nonno di due dei tre bambini e zio acquisito della 13enne. Con quest’ultima in particolare avrebbe superato ogni limite. Gli episodi considerati dall’inchiesta si sarebbero svolti tra il 2005 e il 2010 in casa del 71enne. E’ qui che i malcapitati anziché trovare l’affetto del familiare al quale venivano affidati, avrebbero subito le peggiori angherie.

E proprio all’esito delle indagini che il pubblico ministero Maria Rosaria Micucci aveva chiesto e ottenuto dal gip Simona Panzera il decreto con il quale l’uomo veniva mandato a processo, senza che venisse celebrata l’udienza preliminare. Ma, come detto, un’udienza si terrà venerdì, per discutere l’istanza di abbreviato nel frattempo presentata dall’imputato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Si offende la parola "schifo"

  • Che schifo di persona!!!!

Notizie di oggi

  • Nardò

    Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

  • Nardò

    Ladri tentano la spaccata nell’area di servizio: qualcosa va storto e scappano

  • Politica

    Tap, xylella, trasparenza: il candidato del M5S tra i nodi irrisolti e le sfide del futuro

  • Cronaca

    Spacciatore fugge e va a prendere il sole: incastrato dalla suoneria del telefono

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento