rotate-mobile
Il giorno prima medicata per fratture e traumi / Galatina

Violenze sulla moglie costretta sulla sedia a rotelle. Denuncia dei parenti, marito ai domiciliari

L’epilogo nella giornata di sabato quando la donna è stata trovata nuovamente con il volto insanguinato. Dopo il ricovero in ospedale, la denuncia in commissariato. In arresto il coniuge di 76 anni. Accertamenti in corso

GALATINA – Modalità e circostanze sono in fase di ulteriore accertamento dopo la denuncia dei parenti e l’intervento dei poliziotti del commissariato di Galatina che hanno arrestato un 76enne, accusato di violenze domestiche perpetrate nei confronti della moglie, disabile e costretta su una sedia a rotelle. Su disposizione della procura, l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari. La donna, invece, è ora ricoverata in ospedale.

L’epilogo della vicenda risale all’ultimo fine settimana quando alcuni parenti si erano recati in casa della coppia per accompagnarla ad una visita di controllo successiva alle cure mediche che aveva ricevuto il giorno precedente presso il pronto soccorso dell’ospedale di Gallipoli.

In quell’occasione la donna era stata accompagnata in ospedale per una frattura al setto nasale, alcuni traumi facciali e la rottura dei denti, che inizialmente erano stati giustificati quali diretta conseguenza di una caduta accidentale in casa. Dopo le medicazioni e il rientro nella propria residenza la donna sarebbe dovuta poi ritornare il giorno successivo per ulteriori accertamenti specialistici.

Ma quando i parenti incaricati di accompagnarla per effettuare la visita prescritta si sono presentati in casa, hanno notato nuovamente che la donna aveva del sangue sul volto e di questa circostanza chiedevano contezza al marito, avendo tra l’altro la malcapitata anche delle difficoltà nel parlare. Avendo intuito che tutte quelle ferite, e forse anche quelle di giorno precedente, potessero essere frutto di atti di violenza da parte dell’anziano marito, dopo un vivace alterco, i parenti della donna hanno provveduto ad accompagnarla nuovamente in ospedale. E qui, si è poi proceduto ad un ricovero.

I parenti della signora, subito dopo, hanno deciso di recarsi direttamente presso il commissariato di polizia di Galatina per esporre quanto accaduto e quanto sospettato anche dopo aver parlato con i medici, ovvero che la malcapitata potesse aver ricevuto percosse e violenze proprio tra le mura domestiche. Avviati gli accertamenti del caso gli agenti del commissariato, sentito il magistrato di turno, si sono immediatamente recati a casa dell'uomo e l'hanno tratto in arresto.   

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale        

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenze sulla moglie costretta sulla sedia a rotelle. Denuncia dei parenti, marito ai domiciliari

LeccePrima è in caricamento