Cronaca

Vita dura per i banditi: le rapine vanno in diretta

Il cartello affisso all'ingresso della farmacia dell'Obelisco in via Taranto è esplicito: "Attenzione, dispositivo antirapina in collegamento video con 112 e 113. Non disattivabile dal personale"

a1-8

LECCE - Il cartello dissuasore affisso all'ingresso della farmacia "dell'Obelisco" in via Taranto è esplicito: "Attenzione, dispositivo antirapina in collegamento video con il 112 e il 113. Non disattivabile dal personale".

E' la prima attività commerciale in città, tra l'altro più volte incappata proprio nelle rapine, che ha pensato di tutelarsi attraverso il sistema pensato da "Securshop", il cui obiettivo, ma non solo questo, è quello di scoraggiare l'incursione dei rapinatori.

I male intenzionati, infatti, sappiano che, da ora in poi, potrebbero essere ripresi della telecamere di videosorveglianza interne al locale, questa volta però collegate in tempo reale con la regia predisposta presso il comando provinciale dei carabinieri di Lecce.

Altri 14 negozi, tra tabaccherie, supermercati, distributori di benzina in provincia di Lecce, hanno aderito al progetto che rientra in un protocollo d'intesa tra il ministero dell'Interno, la Confcommercio, la Confesercenti e la Comufficio (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=26106).

Nello specifico la soluzione proposta da Securshop consiste nel fornire alle categorie a rischio un dispositivo di videosorveglianza in grado di inviare le immagini della rapina o di un evento criminoso, direttamente alle forze dell'ordine, mediante la semplice pressione di un tasto.


Questo sistema, oltre a fidelizzare il rapporto tra il cittadino e le istituzioni, è in grado di aumentare sensibilmente il controllo del territorio da parte di polizia e carabinieri, nonché a svolgere un importante funzione deterrente nei confronti dei malintenzionati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vita dura per i banditi: le rapine vanno in diretta

LeccePrima è in caricamento