“La marijuana? Coltivata soltanto per uso personale”. Il 35enne ritorna in libertà

Rocco Bene, di Vitigliano, era stato fermato con dodici piante di cannabis e 3 chili di sostanza. Arresto convalidato, ma ha lasciato i domiciliari

LECCE – Rocco Bene, il 35enne di Vitigliano (frazione di Santa Cesarea Terme), fermato nei giorni scorsi con l’accusa di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, è tornato in libertà dopo pochi giorni di detenzione ai domiciliari.

Il giudice per le indagini preliminari, Michele Toriello, ha convalidato l’arresto, ma non ha disposto alcuna misura cautelare. Sebbene il quantitativo sequestrato apparirebbe incompatibile con la cosiddetta "coltivazione domestica", è stata ritenuta comunque non inverosimile la versione fornita da Bene (fra l’altro, praticamente sconosciuto alle cronache fino all’altro giorno), il quale, difeso dagli avvocati Barbara Maggio e Filippo Morlacchini, ha sostenuto fin dall’inizio di coltivare cannabis in proprio per esclusivo uso personale. Tanto più che non è mai stato comprovato un rapporto con assuntori di stupefacenti, aspetto di cui il giudice ha tenuto conto.   

A fermarlo, la mattina di sabato 18 luglio, erano stati i carabinieri della sezione radiomobile di Maglie, contestando il fatto che avesse ricreato sul terrazzo di casa una vera e propria serra. Non indifferente il quantitativo sequestrato: dodici piante alte fra 1 e 2 metri circa, ben 3 chilogrammi di marijuana essiccata, vari semi, un bilancino elettronico di precisione e due cabine per la coltivazione e l’essiccazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i carabinieri e per il pubblico ministero, la quantità di sostenza non avrebbe potuto giustificare un uso esclusivamente personale, tuttavia, il giovane, in sede di udienza di convalida, ha confermato di fare abbondante uso di marijuana, spiegando anche che la scorta in produzione avrebbe ricoperto un arco temporale piuttosto esteso, di almeno un anno. Rocco Bene rimane indagato, ma, qualora la posizione non fosse archiviata prima, a un eventuale processo arriverà da uomo libero.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni trovata morta in appartamento: è mistero

  • "La moneta da 1 euro non c'è più nel carrello". E lui chiama la polizia

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Cade dagli scogli in un punto impervio, ferito recuperato con l'elicottero

  • Covid, quattro casi e un decesso nel Leccese. Movida: controlli straordinari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento