rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Rudiae / Via Don Bosco

Vittima di una rapina: "Portafogli rubato e poi un pugno per la fuga"

Un 60enne ha denunciato di essere stato aggredito in via Don Bosco, nei pressi della stazione ferroviaria. Sul caso indaga la polizia

LECCE – Sembra che pugni ben assestati stiano diventando un po’ troppo frequenti nella zona della stazione ferroviaria di Lecce, dove questo pomeriggio è avvenuta una rapina. Tecnicamente, una rapina impropria, visto che l’autore, per assicurarsi il bottino e sfuggire, non avrebbe esitato a colpire (con un pugno, appunto) la vittima. Ma, al di là dei tecnicismi, resta il problema vero: la zona sta diventando sempre più una giungla.

A sporgere denuncia presso gli uffici della questura di Lecce, è stato un 60enne originario di Modugno che, a quanto pare, si doveva recare proprio in stazione, verso le 17. Ai poliziotti ha spiegato di aver lasciato il portafogli sul sedile della sua auto, dopo aver parcheggiato in via Don Bosco ed essere uscito giusto per rinfrescarsi un attimo. Forse era un po’ troppo in bella vista, ma d’altro canto la sosta non sarebbe stata lunga.

 Tant’è, stando al racconto, all’improvviso si sarebbe avvicinato un uomo di colore, piuttosto magro e slanciato, età fra i 25 e i 30 anni, che avrebbe colto l’occasione al balzo, spalancando lo sportello e prendendo il portafogli. Dentro c’erano 50 euro.

Accortosi immediatamente di quanto avvenuto, il 60enne si sarebbe messo a rincorrere lo straniero, riuscendo anche a raggiungerlo, ma beccandosi a quel punto un pugno: l’uomo non aveva alcuna intenzione di rinunciare alla refurtiva.

Nessuna grave lesione, per la vittima, ma il portafogli con soldi e documenti s’è volatilizzato. Si tratta di un caso, come detto, del quale si sta interessando la polizia. Le volanti sono andate in cerca del soggetto, ma senza esito.

Proprio un pugno, qualche sera addietro, ha mandato al tappeto uno straniero che è stato poi ricoverato in Rianimazione al “Vito Fazzi” di Lecce. A colpirlo, al culmine di un litigio, sarebbe stato un altro straniero, stando almeno alle testimonianze fornite da alcuni testimoni che avrebbero assistito all’alterco. Una vicenda, quest’ultima, per la quale la squadra mobile sta indagando a fondo e che forse potrebbe portare qualche novità a breve.

Inutile dire che, tutte queste situazioni, non fanno altro che gettare benzina sul fuoco. Risse e vandalismo, come altri problemi, sono frequenti fra stazione ferroviaria e dintorni, ma ultimamente si sta verificando una concentrazione piuttosto elevata di episodi di una certa gravità. Bottigliate in testa e accoltellamenti inclusi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vittima di una rapina: "Portafogli rubato e poi un pugno per la fuga"

LeccePrima è in caricamento