Cronaca

Furiosa piena del torrente Raganello: residente a Lecce una delle vittime

Originaria di Torricella, nel Tarantino, aveva 27 anni. Era in vacanza con un'amica di Conversano, deceduta anche lei dopo essere stata improvvisamente travolta dalla furie delle acque

Ricerche lungo il torrente (foto Ansa).

LECCE - Viveva a Lecce ma era originaria di Torricella, in provincia di Taranto, una delle vittime dell'ondata di piena del torrente Raganello che ha travolto due gruppi di escursionisti nel Parco del Pollino, trascinando alcuni dei corpi fino a chilometri di distanza: si chiamava Miryam Mezzolla e aveva 27 anni. 

Nel bilancio della tragedia che si è verificata in Calabria nel pomeriggio di ieri, lunedì, si contano dieci morti e undici feriti: hanno perso la vita, tra gli altri, anche una donna di Conversano, la 31enne Claudia Giampietro, e un uomo di Cisternino, Gianfranco Fumarola, di 43 anni.

La prima era appena partita in vacanza proprio con Miryam, entrambe erano ballerine e modelle. Sul profilo facebook della discoteca Picador Village, accompagnata dalla didascalia "Non ci sono parole, nei nostri cuori per sempre, ciao dolcissima Claudia", è stata inserita una foto della giovane di Conversano che anche sabato sera aveva lavorato presso il noto locale di località Fontana, nei pressi di Gallipoli. Poi aveva raggiunto l'amica a Taranto per andare insieme in Calabria.

Due i gruppi organizzati di escursionisti presenti nella zona al momento della piena. Altri tre giovani pugliesi, di cui non si avevano notizie perché si trovavano in una località esclusa dalla copertura telefonica, sono infine stati rintracciati a monte delle gole del Raganello. La magistratura ha aperto un'inchiesta per accertare eventuali responsabilità: da considerare la diffusione, nelle ore precedenti, di una allerta meteo da parte della protezione civile calabrese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furiosa piena del torrente Raganello: residente a Lecce una delle vittime

LeccePrima è in caricamento