Cronaca

Vuole gettarsi dal ponte: salvata, poi colta da malore

Il fatto nella serata di ieri. Due telefonate al 113, del marito, poi della figlia, e la partenza di una volante verso il cavalcavia conosciuto come il "Ponte di Monteroni". Salvata quasi in extremis

Voleva gettarsi dal cavalcavia ferroviario, quello che a Lecce i più conoscono come il "ponte di Monteroni". Un giovane l'ha trattenuta, ma non senza difficoltà, fino all'arrivo degli agenti di polizia della sezione volanti della questura di Lecce. Gli stessi che, subito dopo, l'hanno provvidenzialmente soccorsa a causa di un malore: i due poliziotti intervenuti sono infatti appartenenti al gruppo per intervento nelle emergenze cardiologiche. Il fatto è accaduto poco dopo le 20,35 di ieri, quando presso la centrale operativa della polizia è giunta una richiesta di intervento da parte di un uomo, che visibilmente preoccupato, così come si poteva percepire dal tono di voce, ha riferito che sua moglie era uscita di casa dopo una lite, per motivi piuttosto banali. Il suo timore, poi rivelatosi fondato, era che volesse compiere qualche insano gesto.

Ma non solo. Pochi minuti più tardi, una seconda chiamata, sempre al 113: dall'altro capo, la voce di una giovane donna, anche lei trafelata, e che all'operatore ha richiesto espressamente aiuto per "fermare sua madre". La telefonata, come riferito dalla donna, proveniva dalle parti di via Santa Maria dell'Idria, nei pressi dell'omonima chiesa, a pochi metri dal ponte ferroviario. Immediatamente è partita sul posto una pattuglia, i cui uomini, nella campagna che sorge nei pressi della linea ferroviaria, in prossimità di un ingresso assicurato da una sbarra, ma accessibile ai lati, hanno visto una donna di corporatura robusta trattenuta a fatica da un giovane; riuscita, a svincolarsi s'è diretta in prossimità del cavalcavia, dove vi era oltretutto a quell'ora un notevole flusso di auto in transito.

I due agenti sono entrati in azione proprio in quel momento, raggiungendola e bloccandola; visibilmente agitata e in evidente stato confusionale, ha continuato con forza a strattonare nel tentativo di divincolarsi per gettarsi dal ponte. Ed è stato in quel momento che è stata colta da un malore. Gli agenti, dopo aver chiesto l'intervento del 118, hanno provveduto a rianimarla secondo le procedure previste nelle emergenze cardiologiche, scongiurando qualsiasi altro problema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole gettarsi dal ponte: salvata, poi colta da malore

LeccePrima è in caricamento