Cronaca

Vuole viaggiare senza biglietto, colluttazione con gli agenti della Polfer

Un marocchino 23enne ha reagito con violenza alle contestazioni del capotreno e di fronte a personale della Polfer di Lecce, in servizio sull'intercity notte diretto a Milano. E' stato condannato a sei mesi di reclusione

Foto di repertorio.

PESCARA – Il biglietto? Neanche a parlarne. Però aveva deciso: doveva viaggiare comunque e per forza. E’ finita con una violenta colluttazione e, per lui, con un paio di manette strette ai polsi per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Nel rito direttissimo, è stato poi condannato a sei mesi di reclusione. Si tratta di un giovane marocchino, Driss El Amri, 23enne, noto alle forze dell’ordine.

Nella notte di ieri ha ingaggiato una colluttazione con personale della Polizia ferroviaria di Lecce che si trovava in servizio di scorta ai viaggiatori su un treno a lunga percorrenza notturna, l’intercity notte 755 (Milano-Lecce). Quando il convoglio si è fermato in sosta nella stazione di Pescara, i due agenti leccesi sono dovuti intervenire in aiuto del capotreno che stava avendo serie difficoltà con lo straniero, appena salito sul treno, ma privo del biglietto.

Invitato dal ferroviere a scendere dal convoglio, alla presenza degli agenti, ha reagito “di petto”, arrivando alle mani. Non è stato semplice bloccarlo e c’è la voluta la collaborazione di altri colleghi sopraggiunti in aiuto. Alla fine, è stato condotto negli uffici della Sottosezione di Polizia ferroviaria di Pescara, dov’è stato identificato e arrestato. Il marocchino è stato anche segnalato alla Prefettura per il possesso di 1  grammo circa di marijuana per uso personale.

I due agenti della Polfer di Lecce, invece, hanno dovuto ricorrere alle cure sanitarie presso il pronto soccorso dell’ospedale civile pescarese, avendo riportato lesioni rispettivamente per dieci e cinque giorni, salvo complicazioni.

Il loro viaggio notturno a bordo del treno s’inquadra in un più ampio servizio disposto dal Compartimento della Polizia ferroviaria per la Puglia, la Basilicata e il Molise, diretto da Luigi Liguori, in concomitanza con l’esodo estivo. Ragion per cui, sono state intensificate le attività di vigilanza sui treni che percorrono le tratte nazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole viaggiare senza biglietto, colluttazione con gli agenti della Polfer

LeccePrima è in caricamento