Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Zara incontra la Uil. Il primo passo verso la pacificazione dell’ateneo

Il sindacato ha espresso al neo rettore le priorità della comunità accademica, dalla democrazia ai rischi della contrazione dell'organico, proponendo l'istituzione di un tavolo trimestrale con le parti sociali. Da Zara un' apertura

LECCE – Come promesso in sede di elezione alla carica di rettore, Vincenzo Zara ha iniziato il proprio percorso di collaborazione e dialogo con le organizzazioni sindacali. Il primo passo verso una nuova era di pacificazione nell’ateneo salentino, disordinato dai veleni e dagli scontri tra l’amministrazione e gli stessi sindacati, è avvenuto questa mattinata durante l’incontro tra Zara, il l’Università del Salento. 

Nel corso del vertice il sindacato ha presentato una serie di priorità inerenti le problematiche più urgenti della comunità universitaria e del lavoro: dal rilancio  della  formazione e delle progressioni interne, al ripristino della rappresentatività e democrazia negli organi statutari, alla revisione dell’organico delle strutture. I rappresentanti della Uil hanno sottolineato come, in particolare, la grave contrazione dell’organico rischi di peggiorare sia le condizioni di lavoro, sia la qualità dei servizi agli studenti. 

L’incontro ha offerto inoltre l’occasione per concordare sulla necessità che le parti si adoperino fattivamente - con energie e comportamenti -   al fine di superare la grave crisi di relazioni e  di immagine, che non ha giovato all’Ateneo e ai lavoratori. 

La Uil ha altresì proposto la realizzazione di un tavolo trimestrale fra rettore e organizzazioni sindacali, di carattere politico programmatico allo scopo di verificare le condizioni di risoluzione delle problematiche inerenti l’Università del Salento. Il professor Zara ha risposto positivamente, manifestando un sincero interesse per le prospettive avanzate dal sindacato, concordando sulla necessità indifferibile di un’azione congiunta finalizzata al rilancio delle relazioni e del senso di appartenenza, da parte di tutta la comunità accademica. 

La Uil, a margine dell’incontro, ha voluto esprimere profonda fiducia nel lavoro che il neo rettore Zara si prepara ad affrontare, e dichiara piena disponibilità e sostegno alle politiche che questi vorrà adottare a favore del rilancio dell’istituzione, delle condizioni di lavoro e del rispetto della legalità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zara incontra la Uil. Il primo passo verso la pacificazione dell’ateneo

LeccePrima è in caricamento