menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cesare Signore Signore

Cesare Signore Signore

"Zio Cesare" del Bar Trentino non ce l'ha fatta: stroncato da un male a 71 anni

Pioniere dell'apertura notturna, leggendario per l'abbondanza delle sue colazioni. Dal suo locale sono passate generazioni di leccesi e non solo

LECCE - All'età di 71 anni si è spento, dopo aver combattuto fino alle fine contro un male che non gli ha lasciato scampo, Cesare Signore Signore, per quasi tutti "zio Cesare" titolare del Bar Trentino, piccolo ma conosciutissimo esercizio, con laboratorio annesso,  in via San Cesario, a Lecce. 

Antesignano della colazione "by night", punto di riferimento per i nottambuli ma anche per tutti coloro che lavorano mentre di solito gli altri dormono: agenti di polizia, operatori del 118, operatori ecologici, trasportatori, carpentieri. Nel suo bar rimasto sempre praticamente identico a se stesso, accoglieva tutti con un sorriso. Mai eccessivo, aveva sempre una battuta pronta: di poche parole, ma di gran cuore. 

Era molto noto a Lecce, soprattutto alle generazioni cresciute nelle ultime decadi del XX secolo, ma aveva una clientela affezionata ben oltre i confini amministrativi del capoluogo. Cesare era un pezzo di città, così come, per esempio, Rocco Candido dell'Orient Express (deceduto nel 2017): per alcuni erano dei veri e propri secondi padri, per altri degli zii acquisiti, per altri ancora amici. Per tutti un porto sicuro dove, ogni tanto, sentivi il bisogno di tornare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento