Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Centro / Piazza D'Italia

Zuffa tra stranieri per soldi, ferito lieve con taglio alla base del collo

Volanti di polizia e 118 nella notte in piazza d'Italia. Sembra che la lite sia nata fra alcuni indiani, sotto i fumi, dell'alcool, per una pretesa di 500 euro. Otto giorno la prognosi per il ferito, che al momento non ha inteso sporgere denuncia

LECCE – Otto giorni la prognosi per un indiano rimasto ferito dietro al collo dai cocci di una bottiglia. L’uomo, sulla quarantina d’anni, s’è fatto medicare sul posto dai sanitari del 118. Non ha voluto nemmeno essere trasportato in ospedale.

Tutti i presenti sono stati identificati, e fra loro potrebbe esservi il presunto, aggressore, ma senza denuncia di parte al momento non si procede. E sembra che difficilmente questo avverrà. Fatto sta che, intorno alle 3 del mattino, in piazza d’Italia (di fronte a Porta San Biagio), proprio nei pressi di una roulotte dei panini a quell’ora ormai chiusa da tempo, si sono affrontati alcuni cittadini stranieri. La lite sembra che sia nata per una questione di conti da saldare.

Qualcuno fra loro avanzerebbe (a suo dire) 500 euro e, tra i fumi dell’alcool, la divergenza s’è trasformata in una lite animata che ha richiesto l’intervento di una volante di polizia, su chiamata di alcuni cittadini di passaggio che hanno notato il trambusto.

Una volta sul posto, i poliziotti hanno trovato tre stranieri, uno dei quali ferito da un taglio non molto profondo alla base del collo (possibile che in origine vi fossero più persone e che qualcuna si sia allontanata prima). Il taglio è stato provocato da una bottiglia di birra rotta e usata nella zuffa. S’è trattata, comunque, di una ferita piuttosto superficiale, anche se la situazione avrebbe ovviamente rischiati di degenerare senza un intervento della polizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zuffa tra stranieri per soldi, ferito lieve con taglio alla base del collo

LeccePrima è in caricamento