rotate-mobile
Cucina Gallipoli

Pizza chef gallipolino inserito nella celebre guida "Identità golose 2024"

Il riconoscimento è stato conseguito da Davide Cavalera, attualmente impegnato presso la pizzeria "La corte" di Gallipoli

GALLIPOLI - Il pizza chef gallipolino Davide Cavalera è stato incluso nell'autorevole guida gastronomica "Identità golose 2024". Una sorta di almanacco gastronomico che propone l'elenco delle migliori eccellenze italiane, sottolineando in una descrizione i tratti distintivi per ogni professionista.  

Davide, classe 1998, ha già ottenuto molti importanti riconoscimenti nel suo ambito di lavoro: ai due spicchi ricevuti da Gambero Rosso, si aggiunge la menzione nella guida 50 top pizza, come uno tra i migliori pizzaioli d'Italia. Inoltre, lavora presso il locale "La corte" a Gallipoli ed è molto seguito sui social: attualmente conta circa 23mila follower solo su instagram. 

Nel giugno 2023 Cavalera ha vissuto un'esperienza unica a Parigi durante la festa della pizza negli spazi di Eataly. Qui ha potuto confrontarsi con altri suoi colleghi provenienti da zone differenti d'Italia e del mondo. 

Il giudizio della guida

"Per Davide la pizza è un modo di esprimersi, di raccontarsi - si legge su Identità golose -. Ogni tonda è una storia a sé, nasconde una visione del territorio e non solo. Nel corso degli anni lui è notevolmente cresciuto ed è un piacere ri-scoprirlo ogni volta. In carta c’è sempre lo zoccolo duro delle pizze classiche, quelle intramontabili, per chi ama rifugiarsi nei sapori confortevoli e rassicuranti di sempre, ma alcune sono state riviste come la Margherita a modo mio, che si affianca alla classica ma con pomodoro San Marzano e passata artigianale di pomodoro giallo, mozzarella di bufala Dop, pecorino canestrato foggiano, basilico fresco, olio di cultivar Peranzana. E la Puglia è servita - prosegue la guida -. A queste proposte si aggiunge la parte dedicate alle pizze firmate da Davide, otto incredibili tonde che racchiudono l’idea di evoluzione di questo settore negli ultimi anni, grazie alla tecnica e a metodi di lavorazione più consapevoli, come gli impasti di grano duro e semintegrale, idratati al 70%, con più di 48 ore di maturazione. Per una pizza contemporanea, dal cornicione fragrante e leggero".

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizza chef gallipolino inserito nella celebre guida "Identità golose 2024"

LeccePrima è in caricamento