Perata o cotognata: la dolcezza pugliese del bocconotto

Che scegliate l’una o l’altra marmellata per riempire le vostre formine, non sbagliate l’impasto: nonna Adriana usa l’antica ricetta con lo strutto. Ecco come

Le formine di carta sono bianche con i pois rossi, verdi o gialli, hanno un bordo a seghetto e la pasta si sistema delicatamente all’interno, poi un cucchiaino di marmellata, un disco sopra per chiudere la forma e una spennellata di albume: la nonna Adriana insegna alle sue nipoti a fare i bocconotti. Le mette in ginocchio sulle sedie perché sono piccole e non arrivano in piedi al tavolo. Sistemano in fila le formine di carta, mentre lei fa l’impasto. Ecco come

Ingredienti

  • 1 chilo di farina
  • mezzo chilo di zucchero
  • mezzo chilo di strutto
  • 3 uova intere e 4 tuorli
  • albumi

Procedimento

Lo strutto deve essere a temperatura ambiente. Su un piano di appoggio sistemate la farina a fontana e mettete al centro le tre uova intere, i quattro tuorli, mezzo chilo di zucchero e iniziate a impastare aggiungendo poco alla volta la farina. Unite il mezzo chilo di strutto e continuate a lavorare l’impasto fino a quando sarà liscio e compatto.

Dividetelo in due parti, una parte più grande dell’altra: dalla più piccola, strappate delle palline e create dei dischi alti mezzo centimetro circa. Con l’altra pasta, riempite le formine di carte, poi fate cadere all’interno un cucchiaino di marmellata (perata o cotognata) e chiudete col disco. Spennellate con gli albumi rimasti i vostri bocconotti e mettete una spolverata di zucchero. Infornate a 170 gradi per circa venti minuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viavai sospetto intorno a casa, blitz dei carabinieri: trovati droga e soldi

  • Coppia massacrata in casa, il giovane assassino reo confesso chiede l’abbreviato

  • Muore colto da infarto davanti alla scuola: attendeva la nipotina

  • Benzina e fuoco nell’autolavaggio: ma l'hard disk delle videocamere "sopravvive" alle fiamme

  • Curva stabile, quasi 1500 positivi. Casarano e Alessano scuole solo in Ddi

  • Non si fermano all’alt, schianto sul guardrail: in auto la targa rubata a un finanziere

Torna su
LeccePrima è in caricamento