Domenica, 13 Giugno 2021
Cucina

Pitta di patate salentina, tra le ricette più antiche

Un mix perfetto tra gusto e genuinità che non manca mai sulle tavole come antipasto accompagnata dai lampascioni o servita come piatto unico

Tra i piatti che non mancano mai sulle tavole salentine, c’è sicuramente quello la Pitta di patate. Si tratta di una delle ricette salentine più antiche, ripetuta dalle massaie del Salento nel corso degli anni utilizzando sempre gli stessi ingredienti.

Perfetta come antipasto, accompagnata a deliziosi lampascioni salentini, oppure semplicemente servita come piatto unico. Ecco per voi la ricetta originale.

Ingredienti

  • 1 chilo di patate a pasta gialla
  • 2 uova
  • 200 grammi di pecorino o parmigiano
  • un bicchiere di salsa di pomodoro
  • 2 cipolle grandi
  • una manciata di capperi ed olive nere denocciolate
  • due o tre acciughe sott’olio
  • pangrattato q.b.
  • olio, sale e pepe
  • qualche fogliolina di mentuccia

Preparazione

Fate soffriggere le cipolle tagliate sottilmente in abbondante olio extravergine di oliva, ed aggiungete i capperi, le acciughe, le olive, sale e pepe. A questo punto aggiungete la salsa di pomodoro e fate cuocere il tutto per circa 20 minuti. Nel frattempo, lessate le patate e schiacciatele in una ciotola aggiungendo le uova, il formaggio, il sale, il pepe e le foglioline di mentuccia tritate finemente. Amalgamate bene il tutto ed ungete con dell’olio una pirofila antiaderente.

Bagnatevi le mani (altrimenti vi si appiccica tutto) e stendete uno strato di patate al suo interno, dopodiché versate uno strato di cipolle precedentemente cotte con il pomodoro e gli altri ingredienti. Spolverate con il formaggio e stendete un altro strato di patate.

A questo punto, con le mani bagnate di acqua ed olio, livellate bene la superficie con movimenti circolari e delicati, e cospargete il tutto con il pangrattato. Infornate a 170° per circa tre quarti d’ora, posizionando la pirofila nella parte bassa del forno.

La pitta di patate salentina sprigionerà in casa un profumo davvero irresistibile e vi consigliamo di servirla quando è ancora tiepida. Si tratta di una delle ricette salentine per eccellenza, provatela ad accompagnare con la pizza rustica tradizionale salentina per un mix di sapori autentici di questa terra. In ogni caso, la pitta di patate potrete anche scaldarla e mangiarla il giorno dopo, sarà comunque deliziosa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pitta di patate salentina, tra le ricette più antiche

LeccePrima è in caricamento