Accordo in deroga al "Decreto dignità": a Comdata proroghe fino a 24 mesi

Intesa tra azienda e sindacati: interessati anche coloro che sono stati "espulsi" dal circuito nell'ultimo anno. Ed entro il primo settembre 12 assunzioni a tempo indeterminato

LECCE – In deroga a quanto previsto dal “Decreto dignità” nella parte relativa alla causale legislativa, Comdata potrà prolungare i contratti di lavoro in somministrazione in scadenza per un massimo di 24 mesi (non più 12).

La decisione è maturata in un incontro tra l’azienda – rappresentata da Luca Mattana, Raffaele Gristina e Livia Scarcia -, le organizzazioni sindacali (Fistel Cisl, Slc Cgil, Uilcom Uil, Nidil Cgil, Felsa Cisl, Uiltemp Uil) la rappresentanza sindacale unitaria. Saranno interessati da questa possibilità non solo i lavoratori operativi al momento della firma dell’accordo (30 luglio), ma anche coloro il cui contratto si è esaurito negli scorsi 12 mesi.

L’intesa, che sarà sperimentata per due anni, sarà valorizzata con l’assunzione a tempo indeterminato, entro il primo di settembre, di 12 lavoratori che altrimenti sarebbero stati espulsi dal circuito, non essendoci le condizioni normative per ulteriori prolungamenti. Da quando il decreto è entrato in vigore, infatti, sono almeno 300 i lavoratori che non si sono visti prolungare il contratto a tempo: un dato che va ben oltre il turn-over legato alle specificità del settore.

È stato anche stabilito che ci saranno degli incontri trimestrali cui sarà affidato il compito di verificare la sussistenza delle condizioni per l’assunzione a tempo indeterminato di chi, altrimenti, sarebbe destinato a cercare un altro lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il call center di Lecce è uno dei più grandi d’Italia: attualmente sono circa mille e 300 i lavoratori a tempo indeterminato, oltre a quelli a progetto e in somministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento