Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

Approvata e pubblicata la graduatoria delle proposte dei Gac

È stata pubblicata la graduatoria che approva la proposta di gruppi di azione costiera pugliesi. Si posiziona utilmente anche il Gac "Adriatico-Salentino", che vede coinvolto il Comune di Otranto

Palazzo Melorio

OTRANTO – Approvata la graduatoria di proposte dei Gruppi di azione costiera pugliesi: prende, dunque, il via la fase di concertazione che consentirà di ottenere le risorse finanziarie messe a disposizione dall’assessorato alle politiche agricole e della pesca della Regione Puglia, orientati allo sviluppo locale.

Tra le proposte, posizionatesi utilmente in graduatoria, c’è anche il Gac “Adriatico-Salentino”, che vede coinvolto il Comune di Otranto, insieme a Vernole, Melendugno, Otranto, Santa Cesarea Terme, Castro e Diso, la Provincia di Lecce, il parco naturale Costa Otranto-Santa Maria di Leuca e altre realtà federative di categoria, la Banca di credito cooperativo di Terra d’Otranto, la sezione idruntina della Lega navale italiana e l’associazione Magna Grecia Mare.

Il partenariato è nato sulla base dell’esperienza già svolta dal Comune di Otranto nel Gal, con la differenza, rispetto a quest’ultimo, di guardare alle opportunità da offrire per lo sviluppo delle azioni costiere e delle attività della pesca. Continua in questo modo il percorso dell’amministrazione locale, inteso a creare aiuti ai settori produttivi tradizionali del territorio in modo da essere affianco degli operatori in una fase storica non certo facile per le aziende.

Il sindaco Cariddi (foto M.B.)-2“Saremo attenti nel prosieguo di quest’esperienza – spiega Luciano Cariddi, sindaco di Otranto - a rendere disponibili le risorse finanziarie in misure che potranno essere più utili per un rilancio del settore della pesca e della cultura marinara in generale”. “Come Comune di Otranto – prosegue -, tra l’altro, ci stiamo attivando anche su un bando messo a disposizione nell’ambito del Fondo europeo della Pesca gestito dalla Regione Puglia, affinché si possa realizzare una ulteriore infrastrutturazione della nostra area portuale tesa a migliorare le condizione lavorative dei nostri pescatori e a valorizzare il proprio pescato”.

Il primo cittadino sottolinea come le azioni sono state condotte grazie “alla costante attività di coinvolgimento e concertazione realizzata dall’amministrazione comunale con i pescatori, i quali hanno saputo rappresentare le esigenze e le aspettative di un settore molto spesso negli anni passati abbandonato a se stesso”: “Ci auguriamo – conclude - che queste opportunità che realizzeremo sul nostro territorio potranno incentivare anche le nuove generazioni a guardare al mare con un maggiore interesse”, conclude il primo cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvata e pubblicata la graduatoria delle proposte dei Gac

LeccePrima è in caricamento