Lunedì, 2 Agosto 2021
Economia

Bando regionale da sei milioni di euro per i piccoli commercianti pugliesi

Finanziamento per favorire l'ammodernamento delle attività o facilitare l'apertura di nuove: ogni soggetto avrà a propria disposizione fino a 25mila euro a fondo perduto, mentre le associazioni di strada raddoppiano a 50mila

LECCE - La Regione Puglia ha varato il  nuovo bando “Interventi a favore delle piccole medie imprese nel settore del commercio” che mette a disposizione oltre 6 milioni di euro per piccoli commercianti pugliesi che hanno l’opportunità di ammodernare la propria attività o avviarne una ex nuovo.

Ad oggi sul territorio regionale, nel solo settore commercio, si contano 103.120 imprese (30,6 per cento delle aziende pugliesi) che rappresentano il comparto economico più rilevante della Puglia ma allo stesso tempo uno dei più danneggiati dalla crisi,  particolarmente aggressiva nei confronti dei piccoli esercizi.

L’intensità di aiuto del nuovo bando è praticamente inedita: si tratta del 70 per cento a fondo perduto delle spese ammissibili (l’ultimo bando per il commercio si fermava al 50%). Ogni commerciante potrà avere a propria disposizione fino a 25mila euro a fondo perduto, mentre per le associazioni di strada la somma raddoppia a 50mila euro. In sostanza, per un investimento di circa 36mila euro, il commerciante ne riceverà 25mila dalla Regione. Sulle tasche dell’azienda peserebbe solo una spesa da 11mila euro per gli investimenti.

In particolare, l’agevolazione si rivolge alle attività commerciali in genere, alle edicole, ai ristoranti, alle pizzerie, ai bar, alle associazioni tra commercianti di una stessa strada, ai consorzi costituiti tra imprese di commercio al dettaglio o tra commercianti dei mercati rionali. I commercianti potranno ampliare, ammodernare, ristrutturare la loro attività, dotarla di strumentazione nuova, di sistemi di sicurezza innovativi, acquisire servizi, studi e progetti, affrontare spese per programmi a tutela dell’ambiente e delle risorse naturali.

Il bando, certamente è tra i più attesi dalle imprese  e cerca di dare un impulso ad un settore che spesso si trova a dover competere con la grande distribuzione, in uno  dei momenti più difficili degli ultimi decenni. Si potrà presentare domanda dal 4 marzo al 4 aprile 2013, ma con ogni probabilità le risorse saranno ultimate in poche ore.

È importante, quindi, attivarsi subito: la graduatoria sarà stilata sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande e fino ad esaurimento delle risorse. A parità di ordine di arrivo, saranno favorite le aziende che si trovano nei centri storici, quelle a prevalente gestione femminile e che operano su internet. È possibile prenotare la propria partecipazione agli incontri, che si terranno in Bari e in Lecce, su www.agevolazionipuglia.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando regionale da sei milioni di euro per i piccoli commercianti pugliesi

LeccePrima è in caricamento