rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Economia

Bando ristori per gli ambulanti, entro fine gennaio la presentazione delle domande

La Camera di commercio rammenta l’opportunità dei contributi a fondo perduto previsti dal bando regionale a favore degli ambulanti soggetti a restrizioni per l'emergenza covid. Le imprese beneficiarie saranno quelle che hanno registrato un calo di fatturato di oltre il cinquanta per cento

LECCE – Una boccata d’ossigeno per gli ambulanti del territorio salentino e della regione grazie all’opportunità  offerta dal bando ristori. E ci sarà tempo sino al 31 gennaio prossimo per presentare la relativa domanda.

La Camera di commercio della provincia di Lecce ha infatti rammentato che fino alle 16 del 31 gennaio 2022 sarà ancora possibile presentare domanda per essere beneficiari dei contributi a fondo perduto previsti dal bando regionale a favore degli ambulanti soggetti a restrizioni in relazione all'emergenza da Covid-19.

La Regione ha infatti destinato un fondo complessivo di 4 milioni di euro per i ristori degli operatori ambulanti del commercio su aree pubbliche ed ha affidato la gestione del relativo bando ad Unioncamere Puglia ed alle Camere di Commercio delle province pugliesi che stanno già attivamente operando in tal senso.

Le imprese ammesse a contributo sono quelle che nell’anno 2020 hanno registrato un calo di fatturato di oltre il cinquanta per cento rispetto all’anno 2019 e la tipologia delle imprese beneficiarie e del relativo codice Ateco sono consultabili presso il sito dell’ente camerale.  

Il contributo sarà concesso nei limiti delle risorse disponibili che saranno assegnate ad Unioncamere Puglia e ripartite tra le singole Camere di Commercio pugliesi, proporzionalmente al numero d’imprese beneficiarie nell'ambito del territorio di competenza.

Le somme riversate alle singole Camere di Commercio, quindi, saranno a loro volta ripartite tra tutte le imprese richiedenti nei termini, aventi sede sul proprio territorio di competenza ed ammesse a contributo.  Pertanto, tutte le domande ammesse avranno diritto al contributo e l’entità dello stesso dipenderà dal numero delle domande stesse e sarà graduata in base alle percentuali di calo di fatturato.

“Realizzato su iniziativa della Regione Puglia, il bando mira ad una fruizione capillare da parte delle imprese interessate e lo fa grazie alla stretta collaborazione con Unioncamere Puglia e le Camere di Commercio pugliesi” commenta il commissario straordinario dell’ente camerale leccese, Vincenzo Benisi, “la Camera di Commercio di Lecce, a beneficio delle imprese del Salento, ha aderito con entusiasmo a questa rete virtuosa a sostegno di tanti operatori economici che hanno purtroppo subito importanti cali di fatturato a seguito delle restrizioni imposte dalla pandemia. Auspichiamo una buona adesione, soprattutto in considerazione del cospicuo numero di ambulanti nel sistema imprenditoriale salentino. Nell’ambito della procedura prevista del bando, siamo operativi a favore di quanti desiderano cogliere questa opportunità”.

Le domande dovranno essere inviate esclusivamente per via telematica attraverso la piattaforma Restart. Ulteriori indicazioni operative, il bando integrale, i requisiti e le faq sono consultabili sul sito della Camera di Commercio di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando ristori per gli ambulanti, entro fine gennaio la presentazione delle domande

LeccePrima è in caricamento