Domenica, 1 Agosto 2021
Economia

Borsa del turismo rurale: il Gal Capo Santa Maria di Leuca a Matera

Si chiude con un trend positivo e presenze importanti l’evento nazionale per buyers e sellers

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Si è chiusa la terza edizione della Borsa del Turismo Rurale e dell'Esperienza (BTRE) tenutasi a Matera dal 9 all' 11 Maggio scorsi a cui ha partecipato, con due aziende che operano nel settore turistico, il GAL Capo S. Maria di Leuca.

L'iniziativa che ha visto rafforzare il ponte tra due territori simili per vocazione e per ricchezza di patrimonio nasce nell'ambito del Progetto di Cooperazione Interterritoriale "Penisole d'Italia". Un appuntamento importante quello lucano, a cui hanno partecipato numerosi giornalisti di testate nazionali, 20 buyer provenienti da tutta Italia e 50 rappresentanti di imprese ricettive e gestori di beni culturali.

Tutto al fine di lanciare il Capo di Leuca e del materano, due territori che puntano ad un turismo d'eccellenza, dove il visitatore vive il territorio con consapevolezza. "Grazie a questo progetto - spiega il Presidente del GAL Capo S. Maria di Leuca, Rinaldo Rizzo - la nostra realtà viene proficuamente connessa con altri territori, attraverso vetrine importanti che permettono di valorizzare la produzione tipica agroalimentare, la gastronomia locale e il sistema della ricettività rurale. Collegare il territorio del Capo di Leuca con altre regioni d'Italia per sviluppare iniziative di promozione del territorio e della sua offerta di prodotti e di servizi - continua il Presidente - punta a destagionalizzare il turismo, formare dei visitatori più informati nonché a integrare le varie filiere produttive e il patrimonio naturalistico"

Il GAL è capofila del Progetto di Cooperazione Interritoriale "Penisole d'Italia", partner i GAL Terra d'Arneo e Serre Salentine per la Puglia, Le Macine, COSVEL e Bradanica per la Basilicata.Grazie a "Penisole d'Italia" realizzato nell'ambito del PSL Capo di Leuca 2015 e cofinanziato dal PSR Puglia 2007-2013, si andranno a promuovere i territori dei GAL partners. Prodotti, servizi e territori saranno connessi per portare avanti il trend positivo che attualmente caratterizza il turismo rurale. Il GAL Capo S. Maria di Leuca, in virtù delle numerose esperienze acquisite grazie a tale progetto realizza uno sviluppo locale plurisettoriale e integrato, già attuato con i Programmi Comunitari LEADER I (1992 - 1996), LEADER II (1997 - 2001) e LEADER + (2003 - 2009).

Tricase, 13 Maggio 2014

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borsa del turismo rurale: il Gal Capo Santa Maria di Leuca a Matera

LeccePrima è in caricamento