rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Economia

Due lavoratori del cinema licenziati in tronco, Cgil: “Denunciamo gravi carenze aziendali”

Si tratta di dipendenti con maggiore anzianità di servizio, circa venti anni. Da via Merine l’intenzione è quella di intraprendere ogni forma di iniziativa sindacale e legale a tutela dei lavoratori

LECCE – Due lavoratori licenziati in tronco, peraltro tra quelli con maggiore anzianità. È accaduto a “The Space Cinema”, la multisala cinematografica di Surbo. Slc Cgil Lecce contesta modalità e tempi del provvedimento e annuncia il ricorso a tutte le iniziative sindacali e legali a sostegno dei dipendenti.

“Con la pandemia il settore della produzione culturale è stato tra i più colpiti. Tra questi il comparto delle sale cinematografiche continua ad accusare una notevole difficoltà a ripartire, come abbiamo denunciato in più circostanze nei mesi passati, sensibilizzando l’opinione pubblica. Pur con tutte le difficoltà, il confronto della segreteria Slc Cgil di Lecce con il management aziendale è sempre stato proteso alla ricerca di soluzioni condivise e rispettose delle reciproche istanze”, scrivono dall’organizzazione sindacale di via Merine.

In diverse occasioni il sindacato ha fatto sapere di aver cercato la concertazione e il dialogo. E trova pertanto grave che l’azienda  sia ricorsa, ad aprile, a processi di “ristrutturazione e innovazione tecnologica, attaccando il contratto nazionale. Dalla Cgil viene inoltre indicata come “pretestuosa" la giustificazione dei motivi disciplinari.

“Denunciamo apertamente le gravi carenze dell’azienda: dal sistema di vendita dei biglietti e degli abbonamenti, alla gestione del personale. Il quale in più circostanze ha dovuto provvedere in autonomia a colmare le lacune di formazione inadeguata e procedure che non tenevano conto delle basilari norme di contrasto a frodi informatiche e social engineering. Subendone di fatto gli attacchi in prima persona, da parte degli hacker. Anziché assumersi le proprie responsabilità, l’azienda ha inteso licenziare, guarda caso, lavoratori con oltre 20 anni di onorata anzianità, che mai nel corso della propria carriera erano stati oggetto di contestazioni o richiami”, scrivono nella nota indirizzata alla stampa i sindacalisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due lavoratori del cinema licenziati in tronco, Cgil: “Denunciamo gravi carenze aziendali”

LeccePrima è in caricamento