Mercoledì, 28 Luglio 2021
Economia

“Cinque Vele” per le perle salentine: premiate Melendugno, Nardò ed Otranto

Legambiente, Touring Club Italiano e l'assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia hanno presentato la tredicesima edizione della "Guida Blu", con l'indicazione dell'atteso riconoscimento alle località

MELENDUGNO - Legambiente, Touring Club Italiano e l’assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia hanno presentato questa mattina, 7 giugno, presso la Direzione Regionale di Legambiente a Bari, la tredicesima edizione della “Guida Blu”, con l'indicazione delle località premiate dalle "Cinque Vele" e la segnalazione delle spiagge più belle e delle località costiere più pulite.

Tre le località pugliesi ad aver ottenuto il più alto riconoscimento, tre salentine Melendugno, Nardò, Otranto e la brindisina Ostuni. La “Guida Blu” è diventato uno strumento indispensabile per trascorrere l'estate all'insegna della natura e dell'ambiente, frutto del sodalizio consolidato fra Legambiente e Touring Club Italiano, e del lavoro di indagine svolto dalla Goletta Verde di Legambiente durante i suoi anni di navigazione, ma anche del patrimonio di conoscenza delle centinaia di gruppi locali di Legambiente.

Le valutazioni non riguardano solo la qualità delle acque di balneazione, ma tengono conto di molte altre variabili, a cominciare dalla qualità delle strutture ricettive, dalla presenza di un centro storico ben conservato, da un'offerta enogastronomica di pregio, dalla vicinanza a luoghi di interesse storico artistico o naturalistico, e così via.

Esprime soddisfazione per il riconoscimento il sindaco di Otranto, Luciano Cariddi: “Un’attestazione che Legambiente e Touring Club hanno voluto riconoscere alla nostra città per lo standard elevato raggiunto con riferimento alla qualità dell’ambiente e dei servizi turistici offerti sul territorio".

“Apprezziamo molto - ha proseguito - l’approccio dimostrato da Legambiente e dal Touring Club circa le politiche di infrastrutturazione avviate dall’amministrazione comunale con particolare riferimento al progetto del porto turistico per il quale, grazie al contributo di molti, si è riusciti a trovare la soluzione migliore per garantire un servizio indispensabile alla città e al territorio tutto senza dover necessariamente subire un eccessivo sacrificio dal punto di vista ambientale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Cinque Vele” per le perle salentine: premiate Melendugno, Nardò ed Otranto

LeccePrima è in caricamento