Sabato, 24 Luglio 2021
Economia

Class action per "istigazione al suicidio": a Lecce si raccolgono le firme

Domenica prossima il Movimento per Alleanza Nazionale allestirà un banchetto per la raccolta firme contro i governi Monti e Letta: all'origine l'alto numeri dei morti registrati tra imprenditori e commercianti a causa della crisi

infophoto

LECCE - Domenica 16 febbraio, il Movimento per Alleanza Nazionale raccoglierà le firme per la class action per istigazione al suicidio nei confronti dei governi Monti e Letta. Il banchetto sarà allestito a Lecce tra via Trinchese e via Libertini (nei pressi del Banco di Napoli). A  partire dalle ore 9 e sino alle 22 tutti i cittadini che vogliono aderire a questa iniziativa potranno raggiungere lo stand del Movimento per An. 

All’origine, l’alto numero di morti registrati negli ultimi anni fra imprenditori e commercianti assediati dalla crisi e stretti dalla morsa dell’imposizione fiscale, tanto da far ipotizzare la possibilità di chiamare in causa le due amministrazioni, presente e passata, per istigazione al suicidio.

Si tratta della seconda iniziativa, che fa seguito (ma non è legata in alcun modo) a quella promossa su Facebook negli ultimi giorni da un cittadino, Antonio Corcione, e riportata da alcuni giornali web nazionali. Al momento pare abbia superato quota 13mila adesioni. Si tratta, questa, di un’idea che non ha alcun colore politico o comunque movimento di riferimento, ma che chiama all’unione qualsiasi cittadino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Class action per "istigazione al suicidio": a Lecce si raccolgono le firme

LeccePrima è in caricamento