"Fruendo: cosi non va!"

Nelle giornate del 5 e 6 ottobre scorso l’Azienda ha aggiornato le Organizzazioni Sindacali sul numero complessivo di colleghi che hanno aderito al Fondo di Solidarietà di settore,

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

FABI - FIRST - FISAC - UILCA - UNISIN - SINFUB COMUNICATO Firenze, 9 ottobre 2017 Nelle giornate del 5 e 6 ottobre scorso l’Azienda ha aggiornato le Organizzazioni Sindacali sul numero complessivo di colleghi che hanno aderito al Fondo di Solidarietà di settore, suddiviso per Aree Operative e Poli di riferimento, contemporaneamente ci è stato presentato, in relazione ai volumi di lavorazione ad oggi presenti in azienda, settore per settore, l’avvio della riorganizzazione con le possibili nuove assunzioni previste. Le uscite complessive ad oggi sono di 159 risorse, cui dovranno sommarsi altre possibili 30 risorse previste dopo l’integrazione dell’accordo e successiva proroga dei termini.

L'azienda ci ha fornito i dati disaggregati per Poli e Servizi che evidenziano diminuzione di personale tra il 5% ed il 35% in relazione alle Aree Operative presenti in Azienda. A fronte di una prima sommaria presentazione del nuovo Organigramma Aziendale che verrà completato e pubblicato nei prossimi giorni, accompagnato dai dati dei volumi complessivi delle lavorazioni, in calo nell'ambito di un percentuale media tra il 10 ed il 15% sulla commessa con Mps per quanto riguarda la parte quantificata a volume, con una percentuale più consistente per il settore Incassi e Pagamenti ed Indagini Bancarie, le Organizzazioni Sindacali hanno espresso varie perplessità. l'Azienda, verificati i volumi delle lavorazioni e preso atto della diminuzione di Organico generata dall'applicazione del fondo esuberi di settore, propone una scalettatura di nuove assunzioni così suddivisa: · Assunzione con contratto del credito a tempo Indeterminato solo per i familiari de dipendenti deceduti ( 6/7 risorse) · Assunzione con contratto del credito a tempo Determinato per Massimo 30 nuove risorse · Assunzione personale "Interinale" per Massimo 20 risorse da adibire su nuova commessa, Successioni , da banca Mps. La riduzione complessiva di risorse è pari a 190 colleghi, il reintegro previsto è pari a 35/37 risorse, non ci sembra corrisponda ad una percentuale credibile, pur considerando il fatto della diminuzione dei volumi delle lavorazioni.

Il reintegro è sostanzialmente previsto solo sui poli di Firenze e Siena, marginalmente a Roma ed è assolutamente non previsto nelle realtà di Abbiategrasso-Padova-Mantova e Lecce. Il contratto di inserimento per le nuove risorse è previsto a tempo "Determinato", senza nessuna garanzia ad oggi di una "Stabilizzazione" dei posti di lavoro. Le 20 risorse che l'Azienda intende inserire, a fronte della nuova lavorazione delle successioni in ingresso , quindi al di fuori del conteggio complessivo sulla riorganizzazione, sono previste con forme contrattuali "Interinali".

Per le risorse già oggi presenti in azienda con questa tipologia contrattuale, 5, non è prevista una "Stabilizzazione" del rapporto di lavoro con Fruendo. Abbiamo inoltre evidenziato una serie di problematiche irrisolte : Non abbiamo la disponibilità dei contratti di sub-appalto che Fruendo ha con Accenture e Bassilichi per un ragionamento approfondito su quanto, come, per che periodo e dove vengono utilizzate le nostre risorse. L'organizzazione Aziendale non prevede un riferimento unico per ogni Polo ( Responsabile del Polo) che vada oltre l'organizzazione divisa rigidamente tra due B.U. e permetta ragionamenti più semplici e produttivi in relazione alle necessità complessive di ogni Polo, superando nei fatti e non solo nelle parole il concetto di “vedere” ogni collega non come risorsa ma solo come mero centro di costo, dando finalmente corpo ad una visione complessiva dell’Azienda.

Con l'organigramma Aziendale chiediamo quindi chiari riferimenti per i Poli, i Dipartimenti ed i Settori, con Preposti al ruolo inquadrati nei livelli necessari. Riteniamo coerente e corretto investire su Fruendo, non parcheggiando parte delle commesse gestite in Azienda su risorse esterne, anche se queste hanno il ruolo di “Soci”, stressando i colleghi rimasti al lavoro che non possono sopperire alle fuoriuscite senza un adeguato supporto numerico ed organizzativo. Riteniamo necessaria l'apertura del previsto nuovo settore "Automation" a tutte le risorse interne di Fruendo, indipendentemente dal Polo di appartenenza, tramite Job posting interno, per far crescere le professionalità già oggi presenti.

Riteniamo necessaria una collocazione delle nuove risorse su tutti i Poli di Fruendo. Riteniamo necessarie assunzioni senza ricorso al lavoro interinale, come previsto tra l’altro negli accordi firmati. Riteniamo necessarie assunzioni a tempo Indeterminato o quantomeno una previsione di stabilizzazione numerica dei rapporti di lavoro dopo massimo sei mesi di contratto a tempo determinato. Riteniamo ad una prima analisi insufficienti le risorse previste . In conclusione riteniamo l'azienda molto distante dagli accordi presi con queste OOSS a luglio, non abbiamo percepito alcuna apertura alle nostre richieste, chiediamo una sostanziale modifica della posizione aziendale , riteniamo necessario, ove persistesse questa rigidità, la convocazione delle assemblee con i lavoratori per concordare le eventuali iniziative da intraprendere. Le parti si sono aggiornate per un prossimo incontro nella settimana entrante. Le Segreterie

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento