rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Economia

Confindustria replica a Fatano: “De Castris eletto con il 72 percento di preferenze”

Nel corso della precedente tornata elettorale, il presidente dimissionario raccolse il 77 percento dei consensi espressi e fu eletto in assemblea con il 95 percento dei voti. De Castris, inoltre, superò la soglia minima richiesta dallo Statuto

LECCE - In merito alle notizie apparse in questi ultimi giorni sulla stampa, relative alle dichiarazioni rilasciate dal candidato alla futura guida degli industriali leccesi, Roberto Fatano, Confindustria ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni.

Nello specifico, l’associazione precisa che nel corso della precedente tornata del rinnovo presidenziale, quella che per intenderci portò alla elezione del presidente dimissionario Piernicola Leone de Castris, la Commissione di designazione in 15 sessioni di incontro raccolse il parere del 40 percento dei voti potenziali.

Ottennero voti tre candidati, dei quali solo Piernicola Leone de Castris con una percentuale superiore al 15 percento: soglia minima richiesta dallo Statuto per proporre una candidatura in giunta. Ed il candidato in questione raccolse il 77 percento dei consensi espressi.

La Giunta di Confindustria Lecce, quindi, designò presidente con il 72 percento delle preferenze il candidato indicato dai saggi. Infine il presidente designato, Piernicola Leone de Castris, fu eletto in assemblea con il 95 percento dei voti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria replica a Fatano: “De Castris eletto con il 72 percento di preferenze”

LeccePrima è in caricamento