Contamination Lab, il laboratorio per creare e innovare aperto agli studenti di Unisalento

Un’occasione unica per sviluppare un’idea innovativa lavorando con le aziende e le istituzioni partners

Se sei uno studente iscritto a corsi di laurea triennale e specialistica, dottorati di ricerca, scuole di specializzazione dell’Università del Salento, ti sei appena laureato o hai conseguito il dottorato di ricerca da da non più di 12 mesi Contamination Lab è quello che fa per te. Una parte dei posti è riservata anche agli studenti delle scuole secondarie superiori (iscritti al terzo, quarto o quinto anno).

CLab@Salento vuole attivare processi virtuosi di contaminazione al fine di sviluppare negli studenti di tutte le discipline spirito d’iniziativa, creatività e cultura imprenditoriale, capacità di saper tradurre idee in azioni per realizzare progetti di innovazione in linea con le specificità dell’Università del Salento e del territorio. Un laboratorio diffuso di contaminazione inteso come luogo fisico e virtuale di allenamento continuo, una vera e propria palestra tecnologica per l’innovazione e l’imprenditorialità, realizzata con l’uso di modelli di apprendimento innovativi a forte connotazione interdisciplinare.

“CLab@Salento è una grande occasione che UniSalento offre a tutti i giovani che hanno un’idea innovativa o che vogliono essere protagonisti dei processi d’innovazione lavorando a stretto contatto con le aziende e le istituzioni partners - dichiara Giuseppe Maruccio, responsabile scientifico del Progetto CLab e delegato del rettore alla ricerca.

“Il nostro obiettivo è creare un ambiente stimolante nel quale coinvolgere gli studenti con metodi non convenzionali di apprendimento quali business idea presentation, business game, storytelling con imprenditori e managers, workshop di contaminazione con il territorio, sviluppo di business plan su idee di innovazione proposte dagli studenti o sviluppate da aziende ed istituzioni locali - spiega Giustina Secundo, manager del Progetto CLab e ricercatrice in ingegneria gestionale.

Il Contamination Lab ha sede all’interno del campus universitario Ecotekne. I partecipanti (CLabber@Salento) avranno a disposizione laboratori e aule per attività seminariali, workshop e sviluppo progetti, avranno accesso a tutte le risorse informatiche d’Ateneo e alle banche dati specialistiche, nonché a laboratori e attrezzature tecnico-scientifiche e ai servizi offerti dai partner del progetto.

Gli studenti selezionati lavoreranno con imprese locali e nazionali, oltre che di centri di ricerca internazionali con le quali potranno sviluppare progetti di innovazione a vocazione sociale ed imprenditoriale. I team di lavoro interdisciplinari composti da studenti iscritti a diversi corsi di laurea, saranno impegnati nello sviluppo di progetti nelle aree: 1) Smart technologies (nanotecnologie, robotica, materiali innovativi, digital economy & banking, nuovi strumenti digitali); 2) Bio economy (bio-based industries, biotecnologie, blue growth, green chemistry, sicurezza alimentare); 3) Industrie culturali creative (turismo, story telling, empowerment, valorizzazione dei beni culturali).

Costante sarà la possibilità di essere a contatto con la rete dei partner del Contamination Lab che include: imprese nazionali operanti nel settore delle tecnologie avanzate e in quello del turismo; istituzioni quali Confindustria Lecce, il DhiTech (Distretto Tecnologico High Tech), il CNR - Nanotec, l’IIT (Istituto Italiano di Tecnologia) e centri di ricerca internazionali ed europei quali l’International Centre for Transformational Entrepreneurship - Coventry University UK, Center for Entrepreneurship and Applied Business Studies, University of Graz in Austria e l’Al Akhawayn University Ifrane in Marocco.

Finanziato con un contributo del MIUR (Ministero Istruzione Università e Ricerca), il CLab@Salento si è posizionato al terzo posto di una graduatoria in cui soltanto 9 dei 25 progetti presentati dalle Università del sud Italia e isole sono stati scelti. A livello nazionale saranno attivati complessivamente 16 nuovi Contamination Lab di altrettante Università, che faranno parte di una rete più ampia denominata Contamination Lab Network per condividere la pratiche di innovazione e sperimentazione attivate in ognuno. Tra i Contamination Labs già attivi in Italia quelli delle Università di Cagliari, Catania, Trento, Urbino, Napoli, Reggio Calabria, Latina e Sassari.

Nei due eventi organizzati per la presentazione del progetto, il 2 ottobre al campus Ecotekne ed il 10 ottobre presso il complesso Studium, la partecipazione degli studenti è stata molto attiva. “Sono interessato a questo percorso perché vorrei comprendere come un’integrazione fra idee innovative nate in settori diversi, possa concretizzarsi in iniziative economiche competitive ed in grado di valorizzare capitale umano e potenzialità locali” ha detto Domenico, dottorando in Human and Social Studies.

“Ho deciso di partecipare al Contamination Lab perché le attività che coinvolgeranno noi studenti supereranno le suddivisioni disciplinari per tendere verso un'autentica valorizzazione delle competenze all’interno di gruppi di lavoro interdisciplinari” ha affermato Mario, 28 anni, dottore di ricerca in Fisica e Nanoscienze.

“Il bando per partecipare al progetto Contamination lab è proprio ciò che cercavo ma non immaginavo di trovare: desidero mettermi alla prova in questa sperimentazione e concorrere al processo contaminativo che nascerà nel laboratorio” ha dichiarato Marika, studentessa del corso di laurea in Scienze della comunicazione.

Come candidarsi

Il bando di concorso è disponibile sul sito . per partecipare basta compilare ed inviare la domanda di partecipazione entro e non oltre il 25 Ottobre 2017. La selezione per l’ammissione al CLab@Salento avverrà mediante la valutazione dei titoli indicati nella domanda di partecipazione, dell’idea progettuale (se presentata assieme alla domanda di ammissione) e delle motivazioni del candidato (valutate durante il colloquio orale). La partecipazione alle attività del Contamination Lab è gratuita.

Date ed informazioni importanti

  • Per candidarsi e partecipare c’è tempo fino al 25 ottobre 2017.
  • 40 i posti disponibili per la prima edizione.
  • Le attività di apprendimento extra curriculari, di durata semestrale, con inizio programmato a fine novembre 2017 e conclusione entro il mese di aprile 2018.
  • Il 6 novembre 2017 è fissato il colloquio motivazionale presso l’edificio IBIL Aldo Romano nel Campus Ecotekne (via per Monteroni - Lecce), per tutti gli studenti in possesso dei requisiti di partecipazione.
  • Il bando di concorso può essere scaricato direttamente sul sito insieme alla domanda di partecipazione.
  • 6 le edizioni che complessivamente verranno organizzate in tre anni grazie al finanziamento del MIUR.

Contatti:

www.unisalento.it/clab; e-mail: clab@unisalento.it.

Giuseppe Maruccio (Project Chief) Delegato del Rettore dell’Università del Salento per la Ricerca (giuseppe.maruccio@unisalento.it)

Giustina Secundo (Project Manager) Ricercatrice presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione (giusy.secundo@unisalento.it)

locandina-29-3

Date ed informazioni importanti

Per candidarsi e partecipare c’è tempo fino al 16 Novembre 2017.

40 i posti disponibili per la prima edizione.

Le attività di apprendimento extra curriculari, di durata semestrale, con inizio programmato a fine novembre 2017 e conclusione entro il mese di aprile 2018.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 29 novembre 2017 (a partire dalle ore 9.00) è fissato il colloquio motivazionale presso l’edificio IBIL Aldo Romano nel Campus Ecotekne (via per Monteroni - Lecce), per tutti gli studenti in possesso dei requisiti di partecipazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento