Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Contributi agli affitti, Palazzo Carafa: "Forse entro fine mese"

I 600 mila euro di contributi per affitti sono già stati inviati dalla Regione Puglia a Palazzo Carafa. Ma non ancora trasferiti nelle casse dell'Istituzione per i servizi sociali. Forse erogati ai cittadini a fine mese

Un'immagine di Palazzo Carafa

LECCE  - La domanda per i contributi ai contratti di locazione, i cittadini leccesi, l'hanno presentata nel mese di ottobre del 2011. La richiesta è relativa, come previsto dal bando, all'anno precedente. Significa che, le risorse attese, sono relative agli affitti sostenuti nell'arco del 2010. Davanti al malcontento di alcuni cittadini leccesi, che  si sarebbero rivolti recentemente al personale di Palazzo Carafa, senza ricevere risposte esaustive sullo sblocco dei fondi, un dirigente dell'Istituzione per i servizi sociali del Comune di Lecce ha fornito alcune, parziali, rassicurazioni sull'erogazione delle somme richieste.

Le agevolazioni fiscali per i contratti di locazioni, che vengono in realtà sostenute economicamente dalla Regione Puglia, secondo la Legge 431 del 1998, sono state già tradotte in contributi, inviati all'Ufficio ragioneria dell'ente comunale, la settimana scorsa. Da qui, però, nonostante una sollecitazione, non sono mai stati trasferiti alle casse dell'Istituzione per i servizi sociali del Comune che predispone, praticamente, gli assegni destinati ai residenti del capoluogo leccese. Ma il dirigente, fiducioso, sostiene che i  circa 600 mila euro di contributi dovrebbero essere consegnati agli idonei che ne hanno fatto richiesta entro la fine del mese, o al massimo entro i primi giorni di luglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contributi agli affitti, Palazzo Carafa: "Forse entro fine mese"

LeccePrima è in caricamento