rotate-mobile
Economia San Cesario di Lecce

Deghi è fra i migliori 60 posti di lavoro in Italia, il premio arriva da Great Place To Work

L’azienda entra da debuttante nella prestigiosa classifica che ogni anno certifica - attraverso questionari interni e analisi delle politiche di welfare - i “Best Workplaces” dello stivale

SAN CESARIO DI LECCE - Dopo aver ottenuto la certificazione Great Place To Work lo scorso anno, l’azienda salentina Deghi - ecommerce di arredo bagno giardino e interni - raggiunge un traguardo ancora più prestigioso: entra infatti nei 15 Best Workplaces 2021 italiani per la categoria da 49 a 150 dipendenti. 

Great Place To Work è una società di consulenza nata a San Francisco oltre 30 anni fa e presente in 30 paesi nel mondo che analizza ogni anno centinaia di aziende con questionari anonimi rivolti a tutti i collaboratori valutandone il clima interno, la soddisfazione, le politiche di welfare e la gestione delle risorse umane. 

Fra queste, stila una classifica dei 60 migliori posti di lavoro italiani in base al punteggio ottenuto divisi in 4 categorie differenti per numero di dipendenti, i “Best Workplaces” appunto. 

Deghi è entrata nella classifica 2021 e lo ha fatto da debuttante. E' nota per i numerosissimi premi portati a casa e questo si aggiunge a una bacheca ormai davvero ricca.  Un riconoscimento che è prima di tutto un segnale di speranza e di orgoglio per un territorio dove, senza scadere nella retorica, è però realmente difficile fare impresa per gli annosi problemi strutturali e logistici. Quando poi lo si fa in questo modo, ottenendo l’eccellenza a livello nazionale, il messaggio non può che essere ancora più positivo. 

L’azienda ha sempre corso veloce, ma negli ultimi due anni ha accelerato il suo processo di crescita puntando prima di tutto sulle persone. Oggi vanta 180 dipendenti, ha raddoppiato gli spazi degli uffici e soprattutto ha messo in piedi programmi di welfare e di formazione interna per valorizzare e dare prospettive di carriera ai talenti del territorio salentino.

Chi conosce la sua storia sa che Deghi è un caso di azienda nata oltre 10 anni fa in un garage, luogo che nell’immaginario comune è ormai entrato a far parte della tradizione americana di chi ce l’ha fatta partendo da zero con soltanto un sogno fra le mani. Forse è anche questo il filo sottile che lega San Francisco al Salento attraverso questo premio: la voglia di guardare al futuro e di scommettere sulla diversità, elementi tipici degli imprenditori visionari come Alberto Paglialunga, CEO e fondatore della Deghi. 

Evidentemente i collaboratori dell’azienda sentono questa missione come propria, altrimenti un risultato del genere non si spiegherebbe. 

Fa enormemente piacere che ci siano realtà italiane disposte ad investire sulla crescita delle persone, in particolar modo dei giovani, offrendo possibilità di riscatto e ambienti di lavoro stimolanti, positivi e lontani dalla narrativa negativa che troppo spesso viene assimilata alla situazione dei dipendenti in Italia. E’ la dimostrazione che i numeri della crescita, del fatturato, degli indici aziendali, sono semplicemente sterili se non vengono interpretati come il risultato del lavoro delle persone, le uniche a dare un senso a tutti gli indicatori. 

Se poi tutto questo accade nel Salento, fa ancora più piacere e non resta che dire semplicemente “bravi”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deghi è fra i migliori 60 posti di lavoro in Italia, il premio arriva da Great Place To Work

LeccePrima è in caricamento