Detrazione fiscale per gli inquilini delle case ex Iacp: soddisfatti i sindacati

Sottoscritto con Sunia, Sicet, Uniat un verbale d’intesa per il riconoscimento economico della detrazione nel periodo 2014/2016. I sindacati: “Raggiunto un primo risultato importante”

LECCE - A seguito dell’incontro tenutosi lo scorso 7 giugno in Arca Sud Salento, è stato sottoscritto, con le organizzazioni sindacali Sunia, Sicet, Uniat (sindacati degli inquilini) e Cgil, Cisl, Uil della provincia di Lecce un verbale d’intesa sul riconoscimento economico riguardante la “detrazione Irpef alloggi sociali di proprietà Arca Sud Salento” per gli anni 2014/2016.

Nello specifico, a richiesta dell’inquilinato, l’istituto case popolari rilascia un’attestazione con la quale si dichiara “che l’immobile possiede le caratteristiche e i requisiti previsti dal decreto ministeriale infrastrutture 22 aprile 2008”.

Grazie all’attestazione rilasciata dall’istituto è prevista un’agevolazione fiscale a carico degli Inquilini affittuari di case popolari ex legge 80 del 2014. In particolare la detrazione fiscale Irpef per il suddetto periodo, precisano i sindacati, ammonta a 900 euro per gli inquilini con reddito inferiore a 15 mila 493 euro; 450 euro per gli inquilini con reddito compreso tra 15  mila 493 e 30 mila 987 euro. Per avere diritto alla detrazione fiscale occorre presentare con la dichiarazione dei redditi (modello 730 o modello unico) la certificazione rilasciata dall’ ex Iacp, attestante che l’alloggio abitato sia di tipo sociale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tutti coloro che ne avessero bisogno possono rivolgersi presso le sedi sindacali degli inquilini (o le sedi del Caaf) per avere tutta l’assistenza necessaria. “Possiamo senza dubbio dire che questo importante risultato, per quanto attiene l’aspetto economico, è il primo risultato raggiunto dopo l’insediamento dell’amministratore unico avvenuto lo scorso 29 marzo 2016 – scrivono i segretari sindacali - . Segnaliamo inoltre che, anche nei precedenti incontri, abbiamo registrato una piena disponibilità al confronto sindacale al fine di ricercare congiuntamente soluzioni tali da risolvere le numerose problematiche, a tutt’oggi ancora inevase, relative all’edilizia residenziale pubblica. Problematiche per la cui risoluzione sono stati già programmati ulteriori incontri con l’amministratore unico Arca Sud Salento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento