Economia

Distripark salentino, dibattito presso Confindustria

Questo pomeriggio s'è tenuto un incontro incentrato sulla a piattaforma logistica. "Il Distripark corollario indispensabile per dare consistenza e spessore alle prospettive di sviluppo del Salento"

Questo pomeriggio s'è tenuto un incontro, presso la sede di Lecce di Confindustria, incentrato sulla a piattaforma logistica del Salento e la creazione del Distripark salentino.

Al confronto hanno preso parte il presidente di Confindustria Lecce Piero Montinari, il direttore generale Antonio Corvino e Cesare Barrotta, presidente società Sistema jonico salentino Spa, Giacinto Leone e Alessandra Ventura, componenti del consiglio di amministrazione.

Dal dibattito - spiega una nota - "è emerso che la realizzazione della rete infrastrutturale che leghi l'hub di Taranto, il porto di Brindisi e il nodo di Lecce, sia sul versante ferroviario, sia su quello stradario ed aeroportuale, lungo le direttrici ionico - tirrenica ed adriatica, rappresentano dei prerequisiti indispensabili nella programmazione dei Fondi Strutturali nazionali e regionali, affidata all'azione delle Istituzioni".

La costruzione di un Distripark articolato lungo l'intera piattaforma logistica salentina, secondo le più avanzate soluzioni sperimentate (Rotterdam) o in via di sperimentazione (Barcellona), "rappresentano il corollario indispensabile per dare consistenza e spessore alle prospettive di sviluppo del Salento, ma anche della Puglia e dell'intero Mezzogiorno".

I partecipanti all'incontro hanno convenuto che è necessario operare congiuntamente per affermare l'esigenza di un coinvolgimento di "tutte le istituzioni pubbliche e private nell'obiettivo di realizzare un articolato sistema di gestione, smistamento, lavorazione, assemblaggio, arricchimento delle merci, in arrivo e in partenza, in regime di esenzione doganale, propria del Distripark".

"Un sistema Distripark articolato sui nodi di Taranto - Grottaglie, Brindisi - Francavilla e Lecce - Surbo può rappresentare una soluzione di grande valenza strategica e di straordinaria potenzialità sia tecnologica, sia logistica.
Esso potrà catalizzare l'interesse e l'attenzione anche degli investitori internazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distripark salentino, dibattito presso Confindustria

LeccePrima è in caricamento