Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Ebap, sono in arrivo le stangate per gli imprenditori artigiani inadempienti

Una decina di associati si sono rivolti agli sportelli di Confartigianato Lecce, quindi è plausibile che la cifra dei sanzionati sia molto più alta, persino del quadruplo o superiore. L'Ebap consente di accedere a vari ammortizzatori sociali. E' in vigore dal luglio del 2010. Ma qualcuno non sapeva

LECCE – Le multe sono in arrivo. E che multe, comprendendo sanzioni e interessi. Per le aziende artigiane con maggiore anzianità di servizio possono essere vere e proprie batoste, per migliaia di euro. Tutto sotto l’egida di una sigla che qualcuno dice ancora di non conoscere: Ebap.

Ebap è l’acronimo di Ente bilaterale dell’artigianato pugliese. Già dal 1° luglio del 2010, le ditte e le società che aderiscono al sistema della cosiddetta bilateralità devono versare, ogni mese, un importo di 10,42 euro per ogni dipendente, pari quindi a 125 euro l’anno. Tale cifra comprende un contributo di 18,75 euro per il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza territoriale. La norma prevede che per i dipendenti part-time fino a venti ore settimanali, il contributo mensile sia dimezzato a 5,21 euro. L’assenso non è obbligatorio, ma il versamento al dipendente sì. Chi non aderisce, deve quindi inserire in busta paga una cifra forfetaria di 25 euro.

Quanti, in tutto questo tempo, non sono stati veramente informati? Quanti si sono rivolti al proprio commercialista senza avere delucidazioni? O quanti hanno sottovalutato gli effetti della nuova norma? Impossibile stabilirlo, attribuire precise responsabilità. Ogni caso potrebbe essere a sé stante. Fino a oggi, però, pare che gli ispettori del lavoro non si siano mai presentati. E forse è stata fatta anche scarsa informazione a monte. Così, più di qualcuno, cadendo dalle nuvole, s’è rivolto alle associazioni di categoria alle quali è iscritto per chiedere delucidazioni.

Una decina di associati si sono rivolti in queste ore agli sportelli di Confartigianato Lecce, quindi è plausibile che la cifra dei sanzionati sia molto più alta, persino del quadruplo o superiore.

Di certo, da almeno una settimana la Direzione territoriale del lavoro di Lecce sta smistando i propri funzionari per verifiche nei confronti delle imprese, e già diversi, quindi, sembra che siano gli inadempienti. I più “fortunati” hanno aperto da poco e quindi le multe, in rapporto, sono relativamente basse. Ma La conseguenza per altri è che potrebbero essersi ritrovati anche per quattro, lunghi anni, all’oscuro. Ed essere inadempienti come datori di lavoro, ha avuto un significato preciso non solo per le proprie tasche. Cioè, si sono sfavoriti i propri dipendenti, che non hanno potuto godere di servizi assistenziali.    

Le prestazioni garantite dai sistemi della Bilateralità, spiega la sezione leccese di Confartigianato, si configurano come un “diritto contrattuale del lavoratore” e, pertanto, sono obbligatorie. Se le aziende non sono iscritte all’Ebap devono riconoscere al lavoratore una quota di retribuzione (riportata in busta paga come “elemento retributivo aggiuntivo”) che, come anzidetto, è pari a 25 euro lordi mensili per 13 mensilità (anziché 10,42 per 12 mensilità). Cioè, circa 200 euro in più l’anno. L’importo, escluso dalla base di calcolo del Tfr, deve essere erogato al dipendente come integrazione alle prestazioni dovute al singolo dipendente.

Tramite i fondi di solidarietà bilaterali imprenditori e dipendenti, sottolineano ancora da Confartigianato, possono accedere a una lunga serie di ammortizzatori sociali: dai rimborsi per riattivare il ciclo produttivo all’integrazione salariale per la stipula dei contratti di solidarietà, dai sostegni per la sicurezza nei luoghi di lavoro agli incentivi per l’incremento occupazionale, dai contributi per le attività di internazionalizzazione delle imprese ai sussidi per l’iscrizione all’università dei figli dei dipendenti, fino all’acquisto dei testi scolastici.

All’Ebap hanno aderito finora più di 8mila imprese artigiane pugliesi, per un totale di oltre 20mila collaboratori. Già, ma qualcuno forse non sapeva, o se sapeva, ha chiuso gli occhi. E ora la sberla è servita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ebap, sono in arrivo le stangate per gli imprenditori artigiani inadempienti

LeccePrima è in caricamento