Economia

Emergenza Xylella: sportello per le buone pratiche agricole nei comuni del Parco

Salve le aree protette e gli ambienti naturali dall’uso degli insetticidi, nasce uno sportello agricolo per le buone prassi dentro e fuori l’emergenza Xylella.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Il Parco Naturale Regionale "Costa Otranto - Leuca e Bosco di Tricase" annuncia l'apertura di uno Sportello dedicato alle buone pratiche agricole e ottiene un importante risultato a fronte delle drastiche misure anti batterio contemplate dalla Determinazione del Dirigente Ufficio Osservatorio Fitosanitario Regione Puglia, 6 febbraio 2015, n. 10 D.M. 2777/2014. Tale provvedimento infatti conteneva delle norme che mettevano in serio pericolo i luoghi di maggior pregio per la conservazione della Biodiversità, nella misura in cui prevedeva l'uso programmato di insetticidi anche nei sistemi naturali.

A seguito di una nota indirizzata a tutte le Autorità e sottoscritta dal "Bosco di Rauccio e bacino dell'Idume", "Litorale di Ugento", "Isola di S. Andrea e litorale di Punta Pizzo" e la Riserva Naturale dello Stato "Le Cesine" su mozione del Parco Costiero, oggi si è raggiunto un importante obiettivo. Nel Piano degli interventi, emesso con ordinanza del Codice di Procedura Civile 225/2015 il Commissario delegato Dr. Giuseppe Silletti, si legge infatti che l'adozione del metodo chimico sarà molto cauto e mirato, e che in ogni caso non verrà utilizzato "in nessuna delle seguenti tipologie di territorio: riserve naturali, macchieti, garighe, prati permanenti, seminativi, vigneti, agrumeti, ecc. Il loro uso sarà esclusivo per gli oliveti e frutteti del genere Prunus". Il Comitato Esecutivo del Parco, commenta con soddisfazione questa sostanziale modifica.

Ma la sfida del Parco non si esaurisce qui e punta ad offrire spazi di sperimentazione ed informazione utile alla salvaguardia dell'intero patrimonio agro ambientale del territorio. Nasce così, presso la Sede dell'Ente Parco, uno Sportello pubblico per le buone pratiche agricole che andrà incontro ai conduttori di fondi agricoli per fronteggiare non solo questa emergenza fitosanitaria ma anche l'abbandono colturale ed il cattivo uso dei suoli agricoli. Lo staff tecnico dello sportello è costituito da due agronomi e da un biologo naturalista ma è supportato da figure professionali diverse per integrare al meglio conoscenze ed esperienze nei campi dell'agricoltura sostenibile. Il Parco naturale regionale "Costa Otranto - Leuca e Bosco di Tricase" sarà promotore di percorsi di formazione, incontri di divulgazione e confronto in ambito agro-ambientale, supporto ad una più razionale applicazione della Politica Agricola Comunitaria (P.A.C.) e delle Misure di sostegno economico contenute nel nuovo Piano di Sviluppo Rurale della Regione Puglia 2014-2020. Nei prossimi giorni il Parco comunicherà i giorni e gli orari di attività dello sportello.

M.Maddalena Bitonti

ufficio stampa Ente Parco

press.parco@libero.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Xylella: sportello per le buone pratiche agricole nei comuni del Parco

LeccePrima è in caricamento