Economia Centro

L'Università del Salento presenta in una conferenza pubblica il progetto "Qnest"

Il Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento, in collaborazione con il DiSTeBA, ha ottenuto il finanziamento del progetto QNeST - Quality Network on Sustainable Tourism, nell’ambito del programma comunitario INTERREG VB Adriatico-Ionio ADRION. Il progetto, della durata di due anni, coinvolge 8 partner della fascia Adriatico Ionica, ed è uno dei due approvati in Puglia su 378 proposte presentate, con un finanziamento totale di Euro 1.500.00,00

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

La Conferenza del 22 Febbraio darà il via al progetto e consentirà un incontro ed un confronto preliminare con il partenariato internazionale di progetto, la conoscenza di alcune best practice nell’ambito della sostenibilità turistica, ma soprattutto sarà l’occasione di un auspicato e possibile coinvolgimento di operatori culturali, ambientali, turistici, istituzioni, enti pubblici e privati e quanti interessati ad offrire un proprio attivo contributo a favore di un turismo di qualità e che produca sviluppo sostenibile. “Appare sempre più urgente accrescere la sicurezza dei consumatori e la loro fiducia nei prodotti turistici, ma anche sostenere quanti sono impegnati nel settore ad offrire qualità di prodotti e servizi” afferma la prof.ssa Anna Trono, docente di Geografia economica e del turismo presso la facoltà di Beni Culturali e coordinatore scientifico del progetto “Il turismo sostenibile è tra le linee programmatiche dell’Unione Europea ed il progetto QneST rappresenta un’importante occasione per il nostro territorio”. Il progetto QNeST -Quality Network on Sustainable Tourism- ha l’obiettivo di valorizzare il patrimonio storico-architettonico, culturale e ambientale, le tradizioni, l’enogastronomia locale con particolare riferimento alla dieta mediterranea e l’accessibilità nel settore turistico in Italia e nei quattro paesi partner di progetto (Grecia, Montenegro, Croazia, Slovenia), al fine di promuovere un turismo sostenibile e creare un’identità adriatico ionica. A tal fine saranno realizzate una serie di attività altamente innovative : – La formulazione, l’implementazione e la diffusione di un “brand QNeST” che classifichi imprese ed enti rispondenti al alti standard di qualità e sostenibilità; – La creazione e la promozione di una network di operatori adriatico-ionici che operano nel campo della sostenibilità nel turismo; – La progettazione e la sperimentazione di itinerari tematici innovativi e percorsi per il turismo sostenibile a livello locale e transnazionale; – La creazione di una piattaforma informativa e collaborativa online. Durante il progetto saranno realizzate azioni di promozione mirata in tutti i territori coinvolti, attraverso workshop, study visits, sessioni di formazione,conferenze internazionali e l’organizzazione/partecipazione ad eventi e fiere di settore. Brillanti accademici e studiosi riconosciuti a livello europeo porteranno il loro contributo alle attività di progetto, connotando di ulteriore scientificità i risultati delle attività tecniche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Università del Salento presenta in una conferenza pubblica il progetto "Qnest"

LeccePrima è in caricamento