Voucher, debito pubblico, tasse esose. Uil oltre gli slogan del governo

Alla vigilia della Festa del Lavoro, il segretario generale di Lecce, Salvatore Giannetto, traccia la cornice di un quadro a tinte ancora fosche

Il primo da sinistra è Salvatore Gianetto.

LECCE - La manifestazione nazionale organizzata dalle tre sigle sindacali per la Festa del lavoro si terrà a Genova. “Più valore al lavoro. Contrattazione, occupazione, pensioni” è lo slogan scelto quest’anno da Cgil, Cisl e Uil per celebrare il Primo Maggio.

“Avremmo voluto che questo Primo Maggio si svolgesse sotto segnali più robusti e concreti di ripresa – ha dichiarato il segretario generale della Uil di Lecce, Salvatore Giannetto – ma purtroppo non è così: al di là della quotidiana battaglia dei numeri sullo zero virgola di Pil in più o su di una millantata crescita dell’occupazione drogata da copiosi contributi pubblici alle imprese, il Paese continua a galleggiare in un mare di debito pubblico crescente ed è oppresso da una tassazione asfissiante, a fronte di un’impennata dell’evasione fiscale. Sul nostro territorio, la disoccupazione giovanile è al 55 per cento e quella femminile al 60. I voucher stanno precarizzando tutte le forme e i rapporti di lavoro e rischiano di diventare la nuova frontiera dello ‘sfruttamento’. Troppi sono i diritti che si stanno sgretolando a poco a poco, a colpi di riforme: non è così che si dà valore al lavoro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Contrattazione, occupazione e pensioni – ha proseguito il segretario Giannetto - non sono semplici slogan ma gli obiettivi comuni di Cgil, Cisl e Uil. Riteniamo non più eludibile il rinnovo dei contratti in tutti i settori, un alleggerimento fiscale sul lavoro e sulle pensioni, unitamente all’introduzione di una flessibilità in uscita verso i pensionamenti che potrebbe facilitare nuova occupazione giovanile. Questi i temi di fondo del Primo Maggio che, nella nostra provincia, si arricchiscono di altri: la necessità di dare spazio a un mercato del lavoro sempre più legato all’Università, ai giovani e alle forze attive del territorio; il rilancio delle infrastrutture all’interno di una vera organizzazione distrettuale del crescente settore turistico e una visione strategica condivisa dello sviluppo, proporzionata all’irripetibile opportunità che il Salento si trova a gestire”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento