menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I “locandieri tolleranti”: strutture ricettive e menù a misura di allergia

L'iniziativa proposta da albergatori e B&B del Nord Salento nasce per dare ospitalità al grande flusso di pazienti che si reca presso il centro Imid dell'ospedale di Campi Salentina. Sabato l'inaugurazione

 

LECCE - Nascono nel Nord Salento i “locandieri tolleranti”, un gruppo di albergatori e B&B che offriranno un servizio di accoglienza dedicato ai soggetti allergici e poli- intolleranti. L’iniziativa che partirà nel comprensorio dei comuni di Campi Salentina, Trepuzzi, Squinzano, Novoli, Salice Salentino, Guagnano, San Donaci, Cellino San Marco, parte dal riscontro di un significativo flusso di viaggiatori che, per approfondimenti clinici e indagini diagnostiche relative in particolare ad allergie e intolleranze alimentari, si recano presso il Centro Imid  dell’ospedale di Campi Salentina, diretto dal dr. Mauro Minelli.

A questo target di persone sono quindi dedicate le nuove offerte comprensive di "pacchetti ospitalità" e percorsi nutrizionali dedicati: un’occasione di sviluppo per i ristoratori e gli albergatori del territorio. Il Centro Imid, proprio in ragione delle sue peculiarità, è in grado di catalizzare i flussi di pazienti provenienti da molte regioni d’Italia risultando uno dei presìdi più vantaggiosi per la Asl di Lecce in termini di mobilità attiva, invertendo il trend abituale della migrazione verso il Centro-Nord. Nel 2011 Imid ha raggiunto circa il 60 per cento della mobilità attiva: ciò che rende la struttura tra le prime nell’elenco delle realtà operative aziendali per capacità attrattiva.

   L’iniziativa, unica nel suo genere, verrà presentata all’utenza sabato 7 luglio presso la Masseria “Terra dei Padri”, garantendo agli ospiti, in particolare i pazienti immunopatici, una colazione rispettosa di profili dietetici personalizzati ed ambienti recettivi  adeguati rispetto a problematiche allergologiche (ambienti latex free, fragrance free).

Alla proposta iniziale, sostenuta da albergatori e gestori di B&B, ha aderito un pool di strutture ristorative, bar, produttori, distributori ed esercizi di vendita di alimenti, sensibili al problema delle intolleranze. Le aziende aderenti alla iniziativa applicheranno uno sconto del 10-20 percento rispetto ai prezzi del listino ufficiale e verranno inserite in un portale a diretta fruizione dei potenziali clienti, in un network garantito e controllato.

L’Asl Lecce sosterrà una costante e aggiornata formazione a supporto dei soggetti convenzionati, per garantire procedure corrette ed omogenee rispetto a linee-guida ufficiali, nella attuazione dei profili di accoglienza logistica (salubrità degli ambienti di alloggio) e di quelli finalizzati alla somministrazione di regimi dietetici personalizzati controllati (profili gluten low-free, nickel low-free, lattosio low-free).  

Sabato 7 luglio presso la Masseria “Terra dei Padri”, sulla via che da Campi Salentina porta a Cellino S. Marco, a partire dalle ore 19,30, è prevista la cerimonia di presentazione del progetto, all’interno di un evento pubblico sul tema “dal cittadino-utente proposte e progetti per il rilancio sostenibile del territorio“ organizzato in collaborazione simbiotica con l’Aaia, Associazione degli ammalati immunopatici e ambientali.  Nel corso della serata è previsto anche un “party gluten free” con buffet dolce e salato, cocktail bar e musica dal vivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento