rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Economia

“Per un Salento circolare”: in programma un forum sull'identità ed il valore del territorio

L'evento organizzato da Confartigianato è intitolato "Per un’economia delle relazioni e dei luoghi". L'incontro si terrà mercoledì 10 aprile al Museo Castromediano di Lecce

LECCE - Dalla transizione ecologica al dibattito sulle aree interne, le periferie, nonché la necessità di una loro rigenerazione trasformativa, valorizzando il patrimonio di risorse di cui sono detentrici.

Si terrà mercoledì 10 aprile, dalle 15.30 al Museo Castromediano di Lecce, il forum "Per un’economia delle relazioni e dei luoghi", organizzato da Confartigianato Lecce nell’ambito del progetto “Per un Salento circolare” finanziato dal ministero della Cultura, in partnership con l’Università del Salento e con il Cetma. L’evento intende accendere i riflettori sul ruolo dei rapporti di comunità e della identità dei luoghi e del loro valore strategico.

I “luoghi” meno sfruttati, meno urbanizzati, apparentemente marginali come una provincia dell’estremo sud d’Italia rappresentano uno straordinario patrimonio di risorse umane, culturali, naturali ed economiche e possono contribuire in maniera significativa alla soluzione dei tanti problemi posti dalle grandi sfide per uno sviluppo diverso del pianeta.

Confartigianato Lecce vuole far emergere un rinnovato protagonismo del territorio, inteso non tanto in termini di entità geografica ma come un modo di co-operare, con molteplici effetti di ordine economico, politico e culturale che ha come obiettivo la creazione di un contesto capace di moltiplicare le risorse comuni.

È quello che viene chiamata “economia fondamentale”, a titolarità di artigiani, botteghe, laboratori, esercizi commerciali di prossimità, associazioni culturali, laboratori di innovazione, enti del terzo settore che producono beni e servizi che diventano oggi infrastruttura chiave di un modello di sviluppo alternativo alla dipendenza dai grandi driver internazionali.

A riflettere su questi temi, si ritroveranno Ettore Bambi, giornalista; Paolo Manfredi, Consulente per la trasformazione digitale di Confartigianato Imprese; Serafino Celano, valutatore associazione Riabitare l'Italia; Fabio Renzi, degretario generale Symbola - Fondazione per le qualità italiane; Emanuela Aprile, segretario generale Confartigianato Lecce; Luigi De Luca, coordinatore dei Poli Bibliomuseali di Puglia e direttore del Polo Bibliomuseale di Lecce; Ada Manfreda, ricercatrice di Pedagogia sperimentale Università Roma Tre; Agostino Riitano, direttore di Pesaro capitale italiana della cultura 2024; Lucia Tozzi, giornalista, autrice de "L'invenzione di Milano"; Stefano Consiglio, presidente della Scuola delle scienze umane e sociali dell'Università Federico Il di Napoli, presidente della Fondazione con il Sud; Fabio Pollice, rettore dell'Università del Salento. I saluti istituzionali sono affidati a Luigi Derniolo, presidente di Confartigianato Lecce.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Per un Salento circolare”: in programma un forum sull'identità ed il valore del territorio

LeccePrima è in caricamento