Giovedì, 13 Maggio 2021
Economia

L'industria del futuro: gli scenari dipinti da Confindustria e Ordine degli ingegneri

Il convegno sui temi dell'innovazione tecnologica nell'Industria 4.0 si terrà a Ecotekne il 21 settembre. Il 24 Microsoft presenterà le opportunità dell'intelligenza artificiale

Foto di repertorio.

LECCE- Comprendere e governare i processi della “quarta rivoluzione industriale”: è questo l’obiettivo di un convegno che metterà insieme gli esponenti dell’ordine degli Ingegneri di Lecce, Confindustria, Gruppo giovani imprenditori e Unisalento.

L’evento, nato in collaborazione con il dipartimento di Ingegneria dell’innovazione e il laboratorio di Ingegneria economico, si terrà venerdì 21 settembre presso il complesso Ecotekne.

Il titolo del convegno è già un programma: “Industria 4.0, opportunità di innovazione nei sistemi produttivi e nel capitale umano”. I relatori approfondiranno il tema da due punti di vista, analizzando innanzitutto l’impatto che avranno le nuove tecnologie introdotte nel contesto produttivo. Si passerà poi all’analisi del capitale umano aziendale, ovvero della forza lavoro e delle competenze richieste negli scenari dell’industria 4.0.

La governance di queste due variabili mira a favorire la ripresa del Sud, rilanciando il sistema economico con nuovi investimenti nei settori che offrono più chance di crescita.

Gli enti puntano, inoltre, a migliorare la collaborazione tra imprese, professionisti e formatori, per comprendere quanto l’introduzione dell’innovazione nelle imprese giovi al miglioramento delle condizioni di lavoro, determinando un incremento della qualità.

Il convegno vuole quindi promuovere un dibattito tra mercato e figure professionali esperte, attraverso Ordine degli ingegneri e Confindustria Lecce, per porre le basi di una sempre più stretta collaborazione tra i due enti.

In relatori si soffermeranno, in particolare, sul Piano Industria 4.0, illustrando i vantaggi fiscali e tecnologici previsti e analizzando i casi di studio di aziende che hanno già adottato logiche di smart manufacturing.

Il presidente dell’Ordine degli ingegneri di Lecce, Raffaele Dell’Anna, ripone molte aspettative nelle sinergie con le imprese: “Questo genere di iniziative devono essere portate avanti come opportunità di valorizzazione di una professionalità sempre più specializzata”.

Il numero uno di Confindustria Lecce, Giancarlo Negro, evidenzia gli effetti positivi dell’Industria 4.0: “Le imprese che hanno colto l'opportunità per un cambio di rotta, accelerando un processo di ricambio tecnologico, hanno generato benefici effetti anche sull'economia reale – chiosa il presidente -. Dal confronto di venerdì ci aspettiamo un contributo importante sull'industria del futuro”.

“Il capitale umano è il motore della crescita e l'asset prioritario su cui costruire le basi dell'industria - aggiunge Giuseppina Passiante del dipartimento di Ingegneria -. In tal senso, l'Università ha la responsabilità di accompagnare le imprese e le istituzioni fornendo loro risorse umane qualificate. Ed è in questa direzione che guardano le attività didattiche e di ricerca del laboratorio di Ingegneria economico-gestionale in tema di technological entrepreneurship”.

Microsoft presenta l’intelligenza artificiale al servizio delle imprese

L’introduzione di nuove strategie tecnologiche dovrebbe rimettere in moto l’economia europea, generando nuovi posti di lavoro. Il colosso Microsoft, in particolare, ha previsto 830 mila assunzioni entro il 2020. Il tema, meritevole di approfondimento, sarà oggetto di un dibattito che si terrà alle Officine Cantelmo il 24 settembre con la partecipazione del ministro per il Sud, Barbara Lezzi.

Microsoft dopo Las Vegas ha scelto Lecce per presentare gli impieghi della nuova intelligenza artificiale. Gli scenari futuristici che si aprono impongono un cambiamento di visione non banale: le aziende dovranno smantellare il vecchio concetto di fabbrica per sostituirlo con il nuovo modello della produzione digitalizzata.

La strategia di Microsoft per la formazione e il raggiungimento dei nuovi obiettivi di mercato si incontra inevitabilmente con i temi della partecipazione, della diffusione e della riconversione delle aziende.

È necessario dunque che questi temi trovino spazio all’interno del panorama nazionale e nell’ambito del rilancio del sistema italiano delle piccole e medie imprese tecnologiche, in particolare quelle del Sud.

Il convegno organizzato da Iamcp Italia, in collaborazione con Microsoft e Ordine ingegneri, il patrocinio del Comune di Lecce e Confindustria, punta a creare una rete di scambio e un confronto allargato fra autorità governative, istituzioni, università, scuole e imprese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'industria del futuro: gli scenari dipinti da Confindustria e Ordine degli ingegneri

LeccePrima è in caricamento