Insieme per vincere!: i soci e i clienti della BCC Leverano sostengono l’ospedale “San Giuseppe da Copertino”

Gli interventi saranno a sostegno di imprese e famiglie in difficoltà, dovuta alla pandemia Covid-19

La Banca di Credito Cooperativo di Leverano, alla luce dell’emergenza Coronavirus e delle ripercussioni che questa grave situazione sta comportando dal punto di vista della salute, ma anche degli impatti sociali ed economici, intende immediatamente mettere in atto una serie di iniziative di sostegno per aiutare imprese e famiglie a superare le difficoltà del momento. Si tratta delle seguenti iniziative:

POTENZIAMENTO DEI POSTI DI TERAPIA INTENSIVA

 “La BCC di Leverano – ci dichiara il presidente Lorenzo Zecca -  ha deciso di destinare subito 100.000 euro alla ASL di Lecce per dotare prima possibile l’Ospedale “San Giuseppe da Copertino” di quattro postazioni di terapia intensiva. Altre postazioni e strumentazioni medicali potranno essere acquistate con le offerte dei soci, dei clienti, dei dipendenti, delle imprese e dei cittadini dei Comuni nei quali la nostra BCC offre i propri servizi e prodotti. La BCC di Leverano interverrà con un secondo contributo integrativo per raggiungere comunque l’obiettivo di dotare e/o potenziare la terapia intensiva dell’ASL Lecce - Ospedale di Copertino nel giro di qualche giorno. Il tutto nella consueta logica mutualistica e di valorizzazione del territorio e delle risorse generate nelle nostre Comunità.” Qui appresso si riportano le indicazioni per effettuare i bonifici che, se effettuati presso le filiali della stessa Bcc Leverano, sono a commissioni zero.

IBAN per offerte e contributi

  • Beneficiario: BCC Leverano
  • IT 34 Q 08603 79700 000 000 314886
  • Causale “raccolta fondi pro terapia intensiva

SOSTEGNO ALLE IMPRESE

  • Moratoria integrale (capitale e interessi) sulle rate dei mutui per i 6 mesi successivi alla richiesta, con pari allungamento del piano di ammortamento, per le imprese in stato di difficoltà derivante dall’emergenza coronavirus.
  • € 20 milioni di plafond per linee di credito a tasso fisso agevolato del 2,50 % durata massimo 5 anni, per liquidità alle imprese operanti nei settori agricoltura-allevamento, commercio, artigianato e servizi, e a quelli che ad essi sono collegati o ad essi connessi, che abbiano subito una rilevante riduzione dei ricavi o degli ordinativi causati dall’epidemia di coronavirus. L’importo massimo finanziabile per singolo richiedente è pari ad € 30.000,00 ed è legato ai costi fissi che le aziende dovranno sostenere nei prossimi mesi.
  • Proroga fino a 120 giorni degli anticipi commerciali in essere.
  • Per le imprese operanti nel settore turistico che documentino le disdette dei clienti,  si delibera una oratoria integrale (capitale e interessi) sulle rate dei mutui scadenti entro il 30.09.2020 con pari allungamento del piano di ammortamento.

SOSTEGNO ALLE FAMIGLIE

  • Moratoria integrale (capitale e interessi) sulle rate dei mutui per i 6 mesi successivi alla richiesta, con pari allungamento del piano di ammortamento, per i privati e le famiglie in stato di difficoltà derivante dall’emergenza coronavirus; il limite di 6 mesi può essere elevato a 12 mesi qualora il contraente o il coniuge dimostri di aver perso il posto di lavoro a far data dal 10.03.2020 (periodo di conclamata pandemia).
  • € 10 milioni di plafond per liquidità alle famiglie per le esigenze speciali dovute a spese urgenti derivanti dall’emergenza. Tale linea di finanziamento è fino a 5.000 euro, al tasso fisso del 2,50 %, per massimo di 60 rate mensili e con il pagamento della prima rata dopo 6 mesi dall’erogazione.

Per tutte le iniziative di cui innanzi, fatto salvo il merito creditizio, i richiedenti dovranno avanzare domanda presso le nostre filiali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento