rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Economia

Integrazione lavorativa dei rifugiati: premiati i McDonald's del Salento

La società che gestisce il marchio McDonald's nel Leccese è stata selezionata da Unhcr, agenzia Onu per i rifugiati, tra le aziende che si distinguono per l’impegno a favore dell’integrazione lavorativa dei rifugiati

LECCE - La società che gestisce il marchio McDonald’s nelle province di Brindisi, Lecce e Taranto è stata selezionata da Unhcr, agenzia Onu per i rifugiati, tra le aziende premiate con il logo Welcome - Working for refugee integration, per l’impegno a favore dell’integrazione lavorativa dei rifugiati.

Grazie alla collaborazione con Ifoa e diversi centri di accoglienza locali, nei ristoranti McDonald’s di Lecce, Surbo, Brindisi, Mesagne e Taranto dal 2013 sono stati attivati 19 tirocini per i rifugiati politici, 7 dei quali si sono trasformati in assunzioni.

Il premio, consegnato ieri a Roma nell’ambito delle celebrazioni per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2022, non solo valorizza il grande impegno del mondo delle imprese nei confronti dei rifugiati ma rappresenta anche un vero e proprio programma di inclusione lavorativa.

“McDonald’s rappresenta spesso non solo la prima opportunità di lavoro ma anche l’inserimento nella comunità, soprattutto per i rifugiati. Per noi mettersi a disposizione del territorio non è solo una responsabilità ma un vero e proprio valore aggiunto che riscontriamo quotidianamente”, ha dichiarato Silvestro Colitti, licenziatario McDonald’s per i ristoranti di Lecce, Surbo, Brindisi, Mesagne e Taranto, che ha ritirato oggi il premio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Integrazione lavorativa dei rifugiati: premiati i McDonald's del Salento

LeccePrima è in caricamento