Sabato, 31 Luglio 2021
Economia

Lavori nel porto interno di Otranto. Consiglio di Stato accoglie ricorso

La sesta sezione dell'organo giuridico ha accettato l'istanza della ditta ricorrente nel bando di gara, per la richiesta di riforma della sentenza breve del Tar di Lecce. L'udienza per la discussione di merito il 19 febbraio

OTRANTO - La riqualificazione del porto interno di Otranto dovrà ancora attendere, visto che il Consiglio di Stato ha accolto l’istanza della ditta ricorrente nel bando applicato dal Comune per l’affidamento dei lavori, che chiedeva la riforma del pronunciamento del Tar di Lecce ad essa sfavorevole. Tecnicamente rispetto alla richiesta di sospensiva di fine novembre cambia poco o nulla, visto che la discussione di rilievo sarà quella di merito, che verrà affrontata solo nel 2013.

La sesta sezione dell’organo giuridico ha accolto il ricorso numero 8274 del 2012, proposto dall’Impresa Romolo Nachira in proprio e quale mandataria di A.t.i. con Bieffe Costruzioni s.r.l., e Armando Muccio s.r.l., rappresentata e difesa dagli avvocati, Ernesto Sticchi Damiani ed Alfredo Caggiula contro il Comune di Otranto, rappresentato e difeso dall'avvocato Alessandro Taurino, nei confronti di Rossi Renzo Costruzioni s.r.l. in proprio e quale mandataria di A.t.i. con Lci-lavori costruzioni industriali s.r.l., rappresentata e difesa dall'avvocato Alfredo Biagini, per la riforma della sentenza breve del Tar Puglia (1871/2012), concernente affidamento lavori di riqualificazione del porto turistico di Otranto.

Per l'effetto della decisione, viene sospesa l'esecutività della sentenza impugnata fino all’udienza di merito, che viene fissata per il 19 febbraio 2013 e che dovrà chiarire definitivamente, forse, le sorti dell’appalto. Una considerazione sulla macchina giuridica e sulle lungaggini della burocrazia italiana, però, se la concede il primo cittadino di Otranto, Luciano Cariddi: “Appare paradossale che per la riqualificazione di un porticciolo servano circa cinque anni per arrivare ad una risposta definitiva. Sorrido quando sento parlare di grandi opere in Italia, visto che ci scontriamo nel concreto con la difficoltà di vedere realizzati anche questi piccoli progetti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori nel porto interno di Otranto. Consiglio di Stato accoglie ricorso

LeccePrima è in caricamento