Mps: la Bce punta il dito sulla numerosità delle cause in corso

"Basterebbe dare esecuzione alle sentenze già scritte, per abbattere i volumi di contenzioso nella banca"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Nell'articolo del Sole24ore apparso alla vigilia della nuova quotazione in borsa della Banca Monte Paschi Siena, a firma di Marco Ferrando, vengono elencate una serie di questioni che la Bce ha portato all'attenzione della Banca e che sono state rese note prima, appunto, della quotazione. Tra i vari rilievi si legge: "rischio operativo in relazione alla numerosità delle cause legali in corso ed al consolidamento, ritenuto ancora debole se non in graduale miglioramento della reputazione del Gruppo.

"Vorremmo segnalare che nell'ambito dei conteziosi in essere in Mps, di cui ovviamente la Bce gradirebbe molto la riduzione, sussistono tutti quei giudizi inerenti ai ricorsi dei colleghi di Fruendo (ex Mps) che hanno contestato la cessione dei loro contratti dalla Banca alla nuova Società, e che hanno già ottenuto vittorie nei tribunali di tutta Italia, in primo ed in secondo grado. Basterebbe dare esecuzione alle sentenze già scritte, per abbattere i volumi di contenzioso nella Banca, senza continuare a perseguire vie giudiziarie, che peraltro hanno già preso un indirizzo ben definito, e che servirebbero solo a perder tempo prezioso e ad ingrassare le tasche dei vari legali. La soluzione definitiva di questa annosa questione, è indispensabile per il bene di tutti: per il bene dei colleghi; per il bene di Fruendo; e per il bene dello stesso Monte Paschi.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento