Mercoledì, 29 Settembre 2021
Economia

Negozi aperti le domeniche. Poi, no stop fino a Natale

Attività commerciali di vicinato dal centro storico di Lecce fino alle periferie non superiori a 250 metri quadrati di superficie, possono aprire le tre domeniche di novembre, il 16, il 23 e il 30

Metti il clima, che l'inverno ogni anno nel Salento sembra non arrivare mai. Metti il periodo di recessione economica e poi metti pure il saldi invernali, che anticiperanno al 3 gennaio 2009. Metti tutte queste cose ed altro ancora, ed ecco che l'amministrazione comunale di Lecce va interpretare la legge regionale sugli orari di chiusura e apertura dei pubblici esercizi per le città d'arte. Che nella fattispecie consentirà ai commercianti del capoluogo salentino l'apertura domenica ai negozi fino a 250 metri quadrati di superficie. Questo per favorire il piccolo commercio, sta strangolato dalla grande distribuzione organizzata a dai fattori sopra riportati. Così, le tre domeniche di novembre, 16, 23 e 30, i negozi di vicinato, dal centro storico fino alle periferie, potranno restare aperti al pubblico.


L'ordinanza a firma del sindaco di Lecce Paolo Perrone, è scaturita dopo una serie di incontri tenuti nei giorni scorsi tra le associazioni dei commercianti e il rappresentante della categoria. "E' stato un atto dovuto per quei commercianti che hanno manifestato la volontà di lavorare anche durante le domeniche - ha detto il primo cittadino - anche perché le abitudini dei consumatori sono cambiate e questa amministrazione ritiene che il criterio dell'individuazione di regimi differenziati sul territorio non deve generare effetti distorsivi della concorrenza. Poi vi è un altro aspetto da considerare - ha aggiunto Perrone - dato che in relazione alle peculiarità del territorio è opportuno, sia per non vanificare l'impegno dell'amministrazione comunale sia per dare concreta attuazione ai provvedimenti assunti, tenere conto delle zone franche rubane già individuate con intervento del ministero dello Sviluppo economico e caratterizzate dal disagio sociale, economico e occupazionale, e con potenzialità di sviluppo inespresse, nelle quali è necessario favorire lo sviluppo economico e sociale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi aperti le domeniche. Poi, no stop fino a Natale

LeccePrima è in caricamento