Sabato, 18 Settembre 2021
Economia

Operatori Usa in missione tra oleifici e cantine locali

Quindici tra buyer, importatori e giornalisti partecipano sino al 20 settembre agli incontri di promozione di vini ed oli d'eccellenza promossi dal Pit 8. All'iniziativa hanno aderito circa 40 aziende

visite+in+cantina

Se da un lato si intensificano i rapporti con i potenziali mercati australiani per le aziende agroalimentari salentine, dall'altro (e già da qualche giorno) prosegue la missione di Incoming con giornalisti e buyer degli Stati Uniti su "L'eccellenza agro-alimentare del Salento, Vini e Oli di qualità - Itinerari di impresa - Espressioni di Territorio". Un'iniziativa promossa dalla cabina di regia del Pit n° 8, nell'ambito del progetto di internazionalizzazione con finanziamenti del Por Puglia 2000-2006 (Misura 6.2 azione b), e che segue il successo ottenuto durante la manifestazione "I love Italy", il festival dei prodotti tipici salentini negli Usa. Una settimana di valorizzazione delle produzioni tipiche d'eccellenza, olio e vino del Distretto Agro-alimentare di qualità dell'area Jonico-salentina che si è tenuta dal 18 al 24 agosto scorsi negli Stati Uniti e che ha visto la partecipazione di oltre 30 aziende del territorio jonico-salentino, undici delle quali presenti personalmente all'evento, e di una folta ed importante delegazione istituzionale ed economica rappresentativa del Pit n.8. Nell'ambito della manifestazione è stata predisposta, presso il "Chelsea Market" a New York, una struttura interamente dedicata allo svolgimento delle iniziative promozionali della Casa Salento: ovvero un percorso disposto su un'area di 300 metri quadri dove sono stati allestiti corner per la presentazione e degustazione dei prodotti delle imprese partecipanti, spazi riservati agli incontri con i buyers/importatori e punti informativi sulle bellezze culturali e paesaggistiche salentine.

Il forte interesse mostrato dagli operatori statunitensi per le bellezze e le produzioni del territorio jonico-salentino ed il desiderio di consolidare i rapporti con le aziende del territorio, hanno dato il via alla missione di Incoming. La manifestazione vede la partecipazione di una delegazione di 15 personalità di alto rilievo tra buyers, importatori e giornalisti di importanti testate provenienti dagli Stati Uniti d'America ed ha preso avvio dal 15 settembre con la conferenza stampa di presentazione presso la sala consiliare di Palazzo Celestini. In programma in questi giorni una fitta serie di eventi che proseguiranno sino al prossimo 20 settembre, giorno in cui è fissata la partenza per New York delle personalità ospitate. All'iniziativa hanno aderito circa 40 aziende locali che prendono parte alla settimana di promozione, presentando alcuni tra i migliori vini e oli di oliva extravergine del territorio. Lo scopo del progetto è ovviamente quello di promuovere il territorio jonico salentino che con i suoi 286 oleifici e 116 cantine esprime la grande tradizione del made in Italy. Gli incontri con gli operatori statunitensi permetteranno la creazione di una fitta rete di contatti che faciliterà la partecipazione delle imprese ai processi di internazionalizzazione e lo sviluppo di rapporti commerciali con l'estero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operatori Usa in missione tra oleifici e cantine locali

LeccePrima è in caricamento