Sabato, 18 Settembre 2021
Economia Gallipoli

Ponte del 25 aprile, il Comune "apre" tutti i negozi

Gallipoli, l'assessorato al Commercio retto da Sarino Spada deroga le aperture per sabato e per il prossimo 2 giugno estendendo anche alle medie strutture di vendita l'apertura nei giorni festivi

Il centro storico di Gallipoli

Gallipoli a tutto shopping, visto anche le condizioni metereologiche tutt'altro che invitanti per andare al?mare. E allora cosa c'è di meglio che gironzolare nei vari negozi della cittadina ionica a caccia di qualche buon affare di inizio stagione? L'opportunità la offre la recente normativa commerciale e la disposizione dell'assessorato comunale al Commercio.

Anche le medie strutture infatti potranno restare aperte nelle giornate di sabato 25 aprile e martedì 2 giugno (tanto di mattina quanto di pomeriggio), due appuntamenti "rossi" del calendario che rappresentano però un'occasione propizia a livello recettivo per le località turistiche, visto che in entrambe le festività sono previsti due "ponti" di vacanza.

La decisione, presa dall'Amministrazione Comunale ed in modo particolare dall'assessorato al Commercio, si spiega proprio con i potenziali flussi turistici che andranno ad investire la cittadina ionica in quei giorni di festa.

"L'opzione a favore delle medie strutture" spiega l'assessore al Commercio, Rosario Spada, "va a sommarsi a quella già prevista, per gli stessi giorni, in favore degli esercizi di vicinato, come è del resto messo nero su bianco nell'ordinanza apposita di qualche mese fa".

Un'opzione che l'assessore Spada spiega e giustifica con la volontà di garantire un ulteriore servizio in favore della cittadinanza ma anche dei turisti e dei visitatori che, soprattutto nel caso di auspicabili giornate favorevoli dal punto di vista climatico, si riverseranno a Gallipoli.


"Il criterio adottato" chiarisce il responsabile del commercio, "va nella stessa direzione perseguita con il regolamento per l'occupazione di suolo pubblico ed in modo particolare con l'estensione a tutto l'anno della medesima. Quella, cioè, di creare le condizioni perché venga accentuato il lato turistico e recettivo della nostra città, mettendo commercianti ed esercenti nelle condizioni di offrire all'utenza i servizi richiesti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte del 25 aprile, il Comune "apre" tutti i negozi

LeccePrima è in caricamento