rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Economia Nardò

Porsche accelera per test auto del futuro: piano di sviluppo per 80 milioni

In un incontro in Regione l’azienda automobilistica tedesca ha illustrato il piano d’investimento per i prossimi quattro anni che punta ad innalzare il centro prove di Nardò ad impianto di eccellenza della tecnologia applicata per la guida intelligente

NARDO’ - Un nuovo e consolidato radicamento del gruppo Porsche, a cui fa capo il Nardò Technical Center, nel territorio salentino con un piano strategico  di investimento di circa 80 milioni di euro per elevare il centro prove di Nardò  a circuito  d’eccellenza mondiale sui test software e hardware per la guida intelligente delle macchine del futuro.

Il nuovo piano di sviluppo dell’impianto salentino è stato presentato nell’ambito dell’incontro tra una delegazione del gruppo automobilistico tedesco con il presidente della Regione, Michele Emiliano e gli assessori della giunta. Ad illustrare le innovazioni il direttore di ricerca e sviluppo e membro del Board Porsche Ag, Michael Steiner. 

Da quando nel 2012 Porsche Engineering ha rilevato il centro prove di Nardò, circa 80 milioni di euro sono già stati investiti e altrettanti sono destinati allo sviluppo della struttura nell’arco dei prossimi quattro anni. E Michael Steiner ha presentato il piano di sviluppo dell’impianto di Nardò, destinato a diventare, nell’ambito del Gruppo Porsche, il più avanzato centro di testing delle nuove tecnologie applicate all’automotive.

“Ringraziamo la Regione Puglia per l'attenzione rivolta ai nostri programmi di test sull’auto del futuro” ha affermato Steiner, “abbiamo discusso della possibilità di spostare in Puglia i test sulla mobilità elettrica, sulla connettività, sul software e sulla guida automatica. Abbiamo grandi piani per guardare avanti insieme”.

L’investimento programmato è orientato anche a rafforzare il percorso intrapreso dal Nardò Technical Center di protezione del territorio su cui insiste, attraverso opere di ambientalizzazione e tutela del paesaggio. Tra gli interventi previsti c’è anche il potenziamento del sistema antincendio presente nel centro prove, che già garantisce un’attività di sorveglianza del territorio circostante.

“Un bellissimo incontro di lavoro” commenta il presidente Emiliano, “con Porsche e con questa grande società che gestisce il centro di Nardò. Stiamo lavorando insieme al suo sviluppo sostenibile per consentire i test sulle auto del futuro. L’impegno di Porsche, in particolare con l’introduzione di queste nuove tecnologie legate al testing, ci aiuterà nel superare i problemi che l’industria automotive sta avendo in Puglia e Porsche è nostro partner in questo processo”.

Antonio Gratis_direttore generale NTC-3

L’incontro è stato particolarmente significativo anche alla luce della crisi del settore che sta coinvolgendo anche la storica filiera nata in Puglia anni fa.  “È stato un incontro molto importante per Nardò Technical Center” ha concluso Antonio Gratis, amministratore delegato di Nardò Technical Center “durante il quale è stato davvero proficuo il confronto con la Regione sul futuro di questo centro, la sua trasformazione verso la mobilità elettrica, la connettività e la guida autonoma”.

Il Nardò Technical Center

Il Nardò Technical Center, dal 2012, è gestito del Porsche Engineering Group GmbH, e sviluppa e testa i veicoli connessi e intelligenti del futuro. Fondato nel 1975, oggi gestisce oltre venti piste e impianti di prova distribuiti su una superficie di oltre 700 ettari, con oltre 150 dipendenti.

Il Nardò Technical Center offre servizi di ingegneria all’avanguardia per il collaudo delle macchine di oltre 90 case automobilistiche nel mondo. L’anello ad alta velocità lungo la Nardò-Avetrana è unico al mondo con una lunghezza di 12,6 chilometri, consentendo di testare i veicoli in condizioni estreme. Nel corso della sua storia, il Nardò Technical Center ha ospitato prove di notevole importanza, che in diversi casi hanno registrato record di rilevanza internazionale.

NTC_proving_ground_2-2

Porsche Engineering Group GmbH è una società interamente controllata dal produttore di auto sportive Porsche Ag, con sede a Stoccarda (in Germania) ed è un partner tecnologico internazionale per l'industria automobilistica. Circa 1.500 ingegneri e sviluppatori di software portano avanti la tradizione dell'ufficio design di Ferdinand Porsche, fondato nel 1931, sviluppando le tecnologie dei veicoli digitali del domani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porsche accelera per test auto del futuro: piano di sviluppo per 80 milioni

LeccePrima è in caricamento