Post Covid-19, la Giornata dei Rotariani al servizio dei più deboli

Si svolgerà sabato 13 giugno l’attività di sostegno alle 25 famiglie leccesi del Rotary Club Sud Lecce per rilanciare a piccoli passi il sistema socio-economico salentino

LECCE- Un’azione di servizio nel proprio territorio con interventi che riguardano le famiglie in difficoltà, ma anche scuole e ospedali che hanno subito il duro colpo dell’emergenza sanitaria da Covid-19: con questo spirito sabato 13 giugno i Rotary Club di Puglia e Basilicata rilanceranno una vita all’insegna della normalità.

Terminata la fase di emergenza, Puglia e Basilicata si rimettono in moto con fiducia e speranza. Il dato positivo riguarda il piano sanitario: l’emergenza pandemica non ha causato i danni ingenti e irreparabili registrati purtroppo in altre regioni. Il dato negativo, sul piano economico e sociale, è comune a tutto il resto d’Italia: nuove fasce di popolazione si sono aggiunte a quelle che già versavano in situazioni di estrema difficoltà prima della crisi.

Anche in questa delicata e importante fase di ripartenza, così come già accaduto durante la fase “acuta” dell’emergenza, il Rotary International rimane protagonista e risponde alle crescenti richieste di aiuto con interventi diffusi e capillari messi in campo dai Club. In Puglia e Basilicata i presidenti dei Club che danno vita al Distretto 2120 hanno proposto al Governatore Sergio Sernia l’idea di sostenere una giornata dedicata ad azioni di rilancio di una vita all’insegna della normalità.

In particolare, il Rotary Club Lecce Sud rilancerà il suo service a favore di 25 famiglie leccesi, indicate dalla Caritas diocesana e “adottate” per tre mesi attraverso la puntuale consegna a domicilio di tutti i generi alimentari necessari. Un intervento reso possibile grazie alla collaborazione e all’impegno dell’azienda Prope di San Cesario e del suo personale. A conclusione di questa prima fase, a partire da luglio il Club Lecce Sud continuerà a garantire l’assistenza alle famiglie più bisognose con buoni alimentari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella stessa giornata di sabato, duecento paia di occhiali per le specifiche esigenze di bambini e adulti saranno consegnate all’arcivescovo di Lecce Michele Seccia, presente il direttore della Caritas diocesana, don Nicola Macculi. La presidente del Club Lecce Sud, Stefania Mandurino, traccia un bilancio: “Vivendo il dramma del territorio, abbiamo ritenuto nostro dovere affrontare le conseguenze dell’epidemia sulla vita delle persone. E il sostegno alle famiglie in difficoltà risponde a questa esigenza. Ora dobbiamo anche guardare avanti e ragionare sul contributo che come Rotary possiamo dare nella fase di ricostruzione e di rilancio del sistema socio-economico nazionale, regionale e, naturalmente, salentino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripresa del virus in provincia di Lecce: 33 i positivi, tra questi bimbo di 4 mesi

  • Costringe il figliastro sordomuto a praticargli sesso orale: arrestato

  • Schianto frontale in moto contro un'auto: muore 54enne, grave una donna

  • Emergenza coronavirus, registrati altri tre casi di positività in provincia di Lecce

  • Covid, dieci casi registrati in Puglia. Sette nella sola provincia di Lecce

  • Covid-19, venti nuovi positivi in Puglia. Quattro in provincia di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento